Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Non capisco  (Letto 25676 volte)

Offline Dipper

  • Designer
  • Mietitore
  • *****
  • Post: 12.859
  • What?
  • K.Ar.Ma.: +5647
  • Pratico: Karate - PA
Re:Non capisco
« Risposta #180 il: Luglio 30, 2012, 14:32:02 pm »
0
Una buona pianificazione dell'allenamento in chiave moderna mira alla massima salute e prestazione dell'atleta nel corso della vita. Il massimo risultato nel più breve tempo possibile è in linea generale solo per l'agonismo spinto di bassa (o a volte anche alta ma è meno frequente) categoria per motivazioni che esulano il lato sportivo dello sport, quindi sponsorizzazioni e altre cose belle.
Basti pensare al topic sui bambini e l'allenamento.

Se ci pensate bene, anche un samurai che dovesse andare in guerra non è che potesse aspettare 35 anni di pratica prima di buttarsi in mischia XD

No, no, la dicotomia c'è ma è molto diversa e culturalmente più profonda :thsit:
継続は力なり 空手の修業は一生である
UIPASC
AIF FIPL

Offline Smannaar

  • Praticante
  • **
  • Post: 368
  • K.Ar.Ma.: +182
  • Pratico: Brazilian jiu jitsu
Re:Non capisco
« Risposta #181 il: Luglio 30, 2012, 15:01:15 pm »
+4
Io non riesco a fare a meno di sorridere... so che sbaglio o che probabilmente è una mia visione delle cose e che di conseguenza non può essere capita o fatta propria da tutti... ma io non mi sono mai chiesto se quello che faccio è utile o meno lo faccio solo perchè mi piace. Ho sempre praticato SDC prima kick poi savate ora MMA ma non ho mai pensato se quello che stavo facendo in quel momento poi un giorno mi sarebbe tornato utile anche fuori dalla palestra. Lo so probabilmente ho un'idea sbagliata io delle arti marziali ma per me sono arti e quando le si fa a livello sportivo sono sport.  :-*

Offline Paguro49

  • Eroe
  • *****
  • Post: 6.087
  • ussignur
  • K.Ar.Ma.: +3102
  • Pratico: Va a ciapà i ratt ryu...ma lasa stà le pantegane della martesana
Re:Non capisco
« Risposta #182 il: Luglio 30, 2012, 17:01:59 pm »
+3
Io penso che ci si facciano troppe pippe mentali e si faccia troppa confusione, forse a causa della scarsità di testi certi in materia.
Ma di una cosa sono convinto, cioè che la spiritualità e la filosofia orientali nelle Arti Marziali, siano "conseguenza" della pratica, cioè derivate dalla pratica, non certo alla base della stessa.
Alla base delle Arti Marziali, sono convinto che ci sia solo la volontà di studiare ed elaborare metodi per picchiare di più prendendone di meno, motivazione che credo unisca l'oriente con l'occidente.
Il discorso assume toni un filo ridicoli quando la scala valori delle priorità e delle motivazioni si mischia portando molti a considerare fondanti cose che sono solo derivati.
La divina scuola dello schiaffazzo argenteo vigila su di voi, mentre la divinissima università dello sputazzo ligneo vi inumidisce la vita

Offline Luca Bagnoli

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 1.353
  • K.Ar.Ma.: +937
Re:Non capisco
« Risposta #183 il: Luglio 31, 2012, 11:39:00 am »
+3
io credo che la dicotomia tra risultati eccezionali nell'immediato ( relativamente parlando ) e salute a lungo termine esista ma certo non nei termini in cui viene generalmente proposta e sicuramente non come distinguo tra un ipotetico " metodo occidentale " e un ipotetico " metodo orientale ". sicuramente un agonista sottopone il proprio corpo e la propria mente a uno stress che per un amatore non sono necessari , indicati , certe volte neanche sostenibili ... ovviamente parlo di agonisti VERI , che si fanno un discreto culo e che sono sottoposti ad un'ansia da prestazione notevole e a pressioni psicologiche di vario tipo.

Offline Takuanzen

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.421
  • K.Ar.Ma.: +910
  • Pratico: Krav Maga (principiante), Yiquan e Taijiquan rielaborati e mixati in maniera personale
Re:Non capisco
« Risposta #184 il: Luglio 31, 2012, 14:17:19 pm »
+2
Beh, si può prendere per esempio lo stesso grandissimo Yuki Nakai, che mi hai fatto conoscere proprio tu: http://forum.artistimarziali.net/index.php?topic=12918.0
Quel video mi è rimasto nel cuore, un vero samurai. :-*


Ryu, aspetto con grande ansia. anche perché la questione 'risultato massimo nel breve termine Vs una pratica lunga una vita' mi è sempre sembrata una gran bufala da ciarlatani. infatti nel leggerla da fra' Tak ho sgranato gli occhi, però mi viene il dubbio che abbia sviscerato la questione più a fondo di quanto l'abbia fatta io, e che io non l'abbia quindi letta nel modo corretto. infatti mi piacerebbe molto se voleste approfondire (casomai parte lo spinoff)

@Happo, ho cercato di risponderti qui: http://forum.artistimarziali.net/index.php?topic=13080.0

Sono curioso di sentire i vostri interventi su questo schizzo di spiegazione che ho tentato di buttar giù... :)

Offline teNeus

  • Iscritto
  • Post: 19
  • K.Ar.Ma.: -6
  • Pratico: na
Re:Non capisco
« Risposta #185 il: Agosto 09, 2013, 11:20:23 am »
0
ciao. visto il topic ho una domanda ; come molti penso sono incuriosito dall aikido dopo aver visto i film di steven seagal , in particolare "Nico" . Leggo nel web che tale AM è poco utile per l autodifesa , e che non insegna nulla di che.
Essendo ignorante vi chiedo cosa dovrei aspettarmi in un corso serio di Aikido e perchè dovrei scegliere questa AM rispetto ad altre

Offline Bingo Bongo

  • Guerriero
  • ****
  • Post: 2.768
  • K.Ar.Ma.: +1167
  • Pratico: Arti Marziali
Re:Non capisco
« Risposta #186 il: Agosto 09, 2013, 14:43:12 pm »
+3
Perché l'ultimo Aikido dell'ultimo Ueshiba è oggi, in assoluto, l'arte marziale più moderna.
E' l'incontro, nella sua massima espressione, dello spirito shintoista di amore universale attraverso l'applicazione di tecniche atte a non offendere l'avversario, ma finalizzate a difendersi da un avvenimento aggressivo.
Dico "avvenimento" perché l'aikido è formativo anche per altri problemi della vita.
Tecnicamente è valido? E' eccezionale. Leve e proiezioni dal punto di vista biomeccanico sono impeccabili. L'aikido è forse l'unica disciplina dove è possibile tirare le leve a piena potenza. Come mai? Perché chi subisce la leva impara a girare su se stesso. Disciplina fluida, elegante, bella.

Ora, l'aikido non insegna a difendersi in "qualunque modo possibile" da un'aggressione, ma in un solo e specifico modo. Dal punto di vista tecnico e mentale.

Devi fare tu le tue considerazioni.

Il mio consiglio è di provare per qualche mese una disciplina di percussione come il full, pugilato o MT. Poi magari judo o grappling e infine fare Aikido. Secondo me queste sono le premesse necessarie per capire il senso dell'aikido.

Offline Bellerofönte

  • Guerriero
  • ****
  • Post: 3.253
  • K.Ar.Ma.: +1254
  • Pratico: Jiu Jitsu
Re:Non capisco
« Risposta #187 il: Agosto 09, 2013, 14:45:41 pm »
0
Interessante.
"Costantemente mantenersi presenti dentro la propria pelle, esercitarsi, avere una condotta particolare, disprezzare il facile comodo, disprezzare l’inutile lusso, essere uomini raffinati, ma essere uomini fermi. Mantenere la fedeltà della parola. E nel fisico esercitarci a combattere."

Wa No Seishin

  • Visitatore
Re:Non capisco
« Risposta #188 il: Agosto 09, 2013, 14:52:14 pm »
0
ciao. visto il topic ho una domanda ; come molti penso sono incuriosito dall aikido dopo aver visto i film di steven seagal , in particolare "Nico" .

Sei il primo che sento... XD

Pensa che c'è chi ancora oggi vive male l'aikido perché quel panzone di Seagal si muove meglio di lui... :whistle:


Leggo nel web che tale AM è poco utile per l autodifesa , e che non insegna nulla di che.

Autodifesa è un termine che mi piace e che uso. Se l'accezione è la stessa, ovvero se non intendi Difesa Personale, allora non concordo: secondo me è utile.


Essendo ignorante vi chiedo cosa dovrei aspettarmi in un corso serio di Aikido e perchè dovrei scegliere questa AM rispetto ad altre

Non so risponderti. Non so nemmeno perché dovresti scegliere un'altra AM rispetto a questa.

Wa No Seishin

  • Visitatore
Re:Non capisco
« Risposta #189 il: Agosto 09, 2013, 15:00:44 pm »
+1
Dico "avvenimento" perché l'aikido è formativo anche per altri problemi della vita.

Quoto.

Anche se a leggere cosa scrivono in giro certi "colleghi", pieni di invidia e livore, penso che le sprangate sui denti a volte sarebbero più formative...


Dico "avvenimento" perché l'aikido è Tecnicamente è valido? E' eccezionale.

Quoto di nuovo.


Il mio consiglio è di provare per qualche mese una disciplina di percussione come il full, pugilato o MT. Poi magari judo o grappling e infine fare Aikido.

Quoto, ma vale per tutto, l'idea di provare quante più discipline possibili, prima di scegliere quella che fa per noi.

Vale anche con le mogli: non ho mai capito quelli che si sono spostati con la prima "fidanzatina"[1]...
 1. senza offesa e sperando di non fare gaffe...

Offline Aliena

  • Apprendista macchinista
  • Mietitore
  • *****
  • Post: 18.195
  • K.Ar.Ma.: +1715
  • Pratico: Muay Thai iNpura 100%, Nuoto iNcloro, espatrio
Re:Non capisco
« Risposta #190 il: Agosto 09, 2013, 20:18:03 pm »
0
quelli che si sono spostati con la prima "fidanzatina"
:zan:
High-functioning sociopath. With your number.