Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Delle truffe ed altre infamate  (Letto 17023 volte)

Offline Il Tano

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.068
  • K.Ar.Ma.: +827
  • Pratico: Resilienza
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #15 il: Marzo 05, 2013, 14:44:30 pm »
+1
In Argentina durante la crisi economica del 2001/2002 c'é stata una proliferazione di truffe incredibile che vengono chiamate: "cuentos del tio".

Sono tencniche volte ad ottenere informazioni da una persona, entrare in casa e distrarla per fregargli i soldi.

Molte di queste truffe iniziano dal "citofono". E' per questo che in Argentina non esiste mettere sul citofono il proprio cognome. Si usa il numero del piano e una lettera per indicare l'appartamento. Nonostante tutto quando rispondono delle persone anziane, i truffatori riescono ad estorcere facilmente informazioni (nomi dei figli) per attuare la truffa.

("Signora, sono un collega di suo figlio..." "Chi? Ciro?"... Si signora sono un amico di Ciro, lavoro con lui, senta devo restituirgli 90 euro, potrei consegnarli a lei?" "Si certo come no"... "Guardi ho un biglietto da 100, non avrebbe il resto?" - Quando la vecchietta va a prendere il resto, vedono dove tiene il denaro e la ripuliscono... Dopo la crisi delle banche in Argentina la gente teneva i soldi dentro al materasso.)

Mio zio é stato vittima di una di queste tecniche a Milano. Considerando la modalitá e  l'accento straniero, é probabile che si trattasse di sudamericani.

Lo hanno informato, al citofono, che c'era una busta per lui (approfittando del fatto che figura il cognome). Lui é sceso lasciando la porta aperta dell'appartamento aperta e un gregario nascosto nel pianerottolo é entrato fregando il portafogli.

Mi domando se in Italia ancora si scrive il cognome nei citofoni.

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #16 il: Marzo 05, 2013, 14:48:54 pm »
+1
Distinto signore straniero (il piu' delle volte,una volta m'e' successa con un italiano,molto piu' casereccio...) in abiti "eleganti" che passeggia con una cartina in mano per le zone borghesi.
Si avvicina fingendosi turista e chiedendo se parliamo inglese, con un accento perfetto e un ampio sorriso ma quando facciamo per guardare la cartina che sembra porgerci inizia ad attaccarci un pippone sul fatto che gli hanno perso la valigia in cui aveva tutto e blablablabla,la storia spesso e' assurda, in quelli bravi pensata per confondere, un sacco di paesi, un sacco di domande, sfruttano molto il disagio causato dal cambio di lingua, alcuni son davvero bravi.

Il succo e' che vorrebbe dei soldi, facendo leva sulla sua affidabilita' del "te li rimando", guarda ti lascio una copia di tutti i documenti ecc...Uno che soteneva di essere un produttore di magliette pakistano in luogo per affari mi prometteva una maglietta con ringraziamenti.
Progressivamente, sfruttando una catena di piccole richieste,arrivano a chiedere di andare in banca a prelevare un 100-bho? euro per pagare questo o quel biglietto..

Non c'e' verso di portarli dalla polizia che svicolano prima appena si accorgono che non li stai portando in banca, tuttavia sono abbastanza inoffensie non preparati a gente che ragisce o che sia maliziosa,abituati a lavorare con una categoria di persone estranea alle dinamiche da strada.
Per questo e' facile metterli davvero a disagio rapidamente.
Al pakistano,dopo che aveva capito che non avrebbe avuto soldi, ho iniziato a fare i complimenti per il bel cappotto che sfoggiava, gli ho chiesto quanto valeva e a quel punto ha iniziato a cercare lui di svicolarsi pero' non sapeva la strada perche' aveva accettato di seguirmi... vabbe' poi e' finita li mentre sghignazzavo  XD
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Il Tano

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.068
  • K.Ar.Ma.: +827
  • Pratico: Resilienza
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #17 il: Marzo 05, 2013, 14:51:13 pm »
+1
Ad esempio i venditori "porta a porta" non esistono in Argentina.

NESSUNO apre la porta di casa o dell'edificio per un venditore. Otretutto la porta d'entrata degli edifici non si puó aprire dall'appartamento. Bisogna scendere e aprire con le chiavi.

Pure i testimoni di Geova c'hanno rinunciato.

In Italia i truffatori Argentini si farebbero una festa.

Offline Kufù

  • Eroe
  • *****
  • Post: 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • K.Ar.Ma.: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #18 il: Marzo 05, 2013, 17:18:52 pm »
0
io neanche rispondo al citofono a meno che qualcuno non mi abbia preannunciato l'arrivo per telefono

per strada possono pure cadere i meteoriti ma se son salito in auto per andare in un posto non esiste che mi fermo ad una qualsiasi tappa intermedia (prima o poi qualcuno mi denuncera' per omissione di soccorso) ma le uova sul parabrezza mi potrebbero innervosire non poco, probabilmente abbasserei il finestrino per vedere dove vado e cercherei di investire chi mi si para davanti

anni fa mi ha fermato una zingara con un neonato prima che salissi in macchina (e' stata fortunata, dopo che avessi afferrato le chiavi non ci sarebbe stato ritorno e ci saremmo ricollegati al discorso di pocanzi), questa zingara mi ha coinvolto in una specie di rituale di frasi emotivaticamente manipolanti che mi hanno praticamente ipnotizzato fino a riuscire a farmi estrarre il portafoglio, vedendomi di fronte a lei col portafoglio in mano mi sono fortunatamente di destato dal torpore, tra me e me mi son detto "ma sei scemo?", e a lei ho detto "scusa, devo andare, ciao", salito in macchina e via

e' stata l'unica volta che qualcuno sia quasi riuscito a inçul@rmi dei soldi, i banchieri in confronto sono dei pivelli

Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

Offline Sunny K

  • Moderatore
  • Guerriero
  • *****
  • Post: 2.900
  • Capitano di Cannoniera, Plotone da Pub Ar.Ma.
  • K.Ar.Ma.: +1300
  • Pratico: Pugilismo autogestito
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #19 il: Marzo 06, 2013, 16:53:06 pm »
+4
Trieste è tranquilla, anche da questo punto di vista.
E io per strada non ascolto nessuno. A casa non rispondo al citofono e di solito nemmeno al telefono.

Una discreta risposta che ho trovato è stata "Mi scusi ma sono in servizio."

Una volta mi sono messo a urlare "Pentitevi peccatori, Nostro Signore Gesù Cristo vi sta guardando!" a uno che voleva chiedermi qualcosa per (credo) una comunità di recupero.

Se vi servono idee per scherzoni da fare a importunatori telefonici chiedete pure  :gh:
« Ultima modifica: Marzo 06, 2013, 16:55:58 pm da Sunny K »
Peace, Unity, Brotherhood.

Offline Il Tano

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.068
  • K.Ar.Ma.: +827
  • Pratico: Resilienza
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #20 il: Marzo 06, 2013, 17:43:42 pm »
0
"Mi scusi ma sono in servizio." é geniale...

Offline happosai lucifero

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 10.556
  • stracciamutande, stupido adolescente viziato
  • K.Ar.Ma.: +6571
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #21 il: Marzo 06, 2013, 21:31:16 pm »
+2
io amo i molestatori.. sia quelli che cercano di strapparti informazioni che quelli che vogliono attaccare pipponi (lotta comunista, testimoni di geova, ...). in genere ho una fantasia davvero povera, ma davanti a questa gente mi sento un piccolo jonathan swift
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.

In quanto a educazione vado in culo a tanti

Offline Pallozoid

  • Eroe
  • *****
  • Post: 3.840
  • l'uomo con gli shuto nelle mani
  • K.Ar.Ma.: +3242
  • Pratico: Compleanno quotidiano
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #22 il: Marzo 06, 2013, 22:00:37 pm »
0
Un mio conoscente,non proprio di sinistra,alla richiesta di apertura del portone da parte di "Liotta Comunista", si è presentato con mazza da baseball e accetta!  :D

Vabbè,per dire la mia: seconda media,gita a napoli. Mi si avvicina un ragazzetto più o meno della mia età,non italiano. Mi mostra un giornale bofocchiando un "leggi qua,leggi qua" ma senza tenerlo fermo,in modo da non riuscire a farmi leggere nulla. Non ricordo benissimo come,ma lo feci allontanare e mi accorsi che era riuscito ad aprire il marsupio che tenevo legato in vita..

Mia sorella invece firmò le classiche carte per l'enciclopedia. Disse che si sentì come rintronata e firmò.. Meno male che ci facemmo consigliare da nonricordochi che ci dette delle dritte su raccomandate da spedire,numeri da chiamare e altre robe.Alla fine si risolse tutto bene..

Offline Aliena

  • Apprendista macchinista
  • Mietitore
  • *****
  • Post: 18.195
  • K.Ar.Ma.: +1715
  • Pratico: Muay Thai iNpura 100%, Nuoto iNcloro, espatrio
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #23 il: Marzo 06, 2013, 22:02:55 pm »
0

Se vi servono idee per scherzoni da fare a importunatori telefonici chiedete pure  :gh:
Condividi, condividi: sono sicura siano valide tecniche di difesa da rompiballe!
High-functioning sociopath. With your number.


Offline happosai lucifero

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 10.556
  • stracciamutande, stupido adolescente viziato
  • K.Ar.Ma.: +6571
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #24 il: Marzo 06, 2013, 23:21:46 pm »
0
con quelli di lotta comunista non c'è stata quasi sfida.. una volta, qualche anno fa, mi ferma uno con atteggiamento molto allarmato, prova a darmi il volantino, gli dico 'no, grazie' e quando faccio per passare oltre lui mi grida con voce tremula 'ma c'è una crisi mondiale in corso!!'. mi fermo, mi volto, mi avvicino con fare amicale, spalle rilassate, sorriso conciliante, e con la voce più pacata ch'io abbia mai avuto gli dico 'ti assicuro che non me ne frega un cazzo.'. l'ho lasciato là impietrito, probabilmente è ancora su quel marciapiedi con la bocca spalancata, forse boccheggiante. da quel giorno mi hanno evitato come la peste, se cammino sul loro stesso marciapiedi mi evitano

c'è stato un periodo in cui telefonavano sui cellulari durante la notte, facevano numeri a caso e cercavano di strapparti informazioni. generalmente fingevo di abboccare, davo informazioni completamente sbagliate e tornavo a dormire. una volta, però, due tizi ci hanno provato in modo creativo: uno ha preso a minacciarmi nei modi più feroci, poi l'altro ha finto di strappargli il telefono di mano e mi ha chiesto delle informazioni personali per convincere il suo amico di aver sbagliato persona. ovviamente, dal momento che non avevano la più pallida idea di chi fossi, gli ho detto di togliersi dalle palle, mi sono fatto passare l'amico incazzato e l'ho minacciato, fomentato e sfidato a cercarmi in tutti i modi dicendo che gli avrei rotto il culo. alla fine ha chiuso esausto. sì, lo so, sono stato molto poco prudente, ma avrò avuto quindici anni..
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.

In quanto a educazione vado in culo a tanti

Offline Shashka

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 1.691
  • Post fata resurgo
  • K.Ar.Ma.: +1076
  • Pratico: La lama & la corta distanza
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #25 il: Marzo 06, 2013, 23:26:21 pm »
0
E' proprio vero che avere una faccia come la mia a volte paga... :whistle: :whistle:

Offline happosai lucifero

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 10.556
  • stracciamutande, stupido adolescente viziato
  • K.Ar.Ma.: +6571
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #26 il: Marzo 06, 2013, 23:32:49 pm »
+1
un'altra delle mie risposte tipiche a quelli di lotta comunista è 'io voto monarchico!', però bisogna dirlo ad alta voce, con tono sbrigativo, camminando svelti e con l'aria indaffarata

con i testimoni di geova invece ci ragiono volentieri, sono generalmente persone molto educate. in realtà ormai sono anni che non ho più tempo per dedicarmi a loro, però mi divertivo un sacco. il guaio di molti era l'approccio pararazionale.. se le cercavano

ma sono andato completamente ot? forse mi sono lasciato un po' prendere dai ricordi
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.

In quanto a educazione vado in culo a tanti

Offline nicola

  • Moderatore
  • Mietitore
  • *****
  • Post: 9.187
  • non sottovalutare la capacità di sopravvalutarti
  • K.Ar.Ma.: +3322
  • Pratico: Jeet Kune Do - puro al 100%
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #27 il: Marzo 06, 2013, 23:49:24 pm »
0
anni fa nella zona di genova giravano 2 indiani che ipnotizzavano la gente davanti ai bancomat.
"Dalla morte in pianura, proteggici, o Signore" (J. Kukuczka, alpinista)

Offline Ragnaz

  • Eroe
  • *****
  • Post: 3.693
  • K.Ar.Ma.: +1123
    • Salute di Ferro
  • Pratico: Systema - SPTMI - DP
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #28 il: Marzo 07, 2013, 01:35:40 am »
0
anni fa nella zona di genova giravano 2 indiani che ipnotizzavano la gente davanti ai bancomat.

 ??? ???  :dis:
Ragnaz - alias Luca


Offline Sunny K

  • Moderatore
  • Guerriero
  • *****
  • Post: 2.900
  • Capitano di Cannoniera, Plotone da Pub Ar.Ma.
  • K.Ar.Ma.: +1300
  • Pratico: Pugilismo autogestito
Re:Delle truffe ed altre infamate
« Risposta #29 il: Marzo 07, 2013, 08:37:00 am »
+2

Se vi servono idee per scherzoni da fare a importunatori telefonici chiedete pure  :gh:
Condividi, condividi: sono sicura siano valide tecniche di difesa da rompiballe!

Il primo episodio che mi ricordo risale a quando ero appena pubescente, ma non era ancora avvenuto il "cambio" di voce.
Suona il telefono, una persona dopo aver dato il nome di un'azienda mi chiede se ci sono in casa la mamma o il papà.
Lentamente, con voce monotona, gli rispondo: "No... sono morti... tutti quanti".

E chiudo.
Peace, Unity, Brotherhood.