Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Chaiya  (Letto 1989 volte)

Offline Prototype 0

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 8.225
  • K.Ar.Ma.: +759
  • Pratico: Autodistruzione
Chaiya
« il: Agosto 28, 2014, 21:52:17 pm »
0
Muay Thai Chaiya


The Art of Fighting: Muay Thai Chaiya Part 1


The Art of Fighting: Muay Thai Chaiya Part 2

Tutto Torna

Offline Prototype 0

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 8.225
  • K.Ar.Ma.: +759
  • Pratico: Autodistruzione
Re:Chaiya
« Risposta #1 il: Agosto 28, 2014, 21:53:04 pm »
0
Chissà se qui da noi qualcuno lo insegna decentemente

Tutto Torna

Offline happosai lucifero

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 10.556
  • stracciamutande, stupido adolescente viziato
  • K.Ar.Ma.: +6571
Re:Chaiya
« Risposta #2 il: Agosto 28, 2014, 22:21:56 pm »
+1
Chissà se qui da noi qualcuno lo insegna decentemente


mah.. ho visto i video a spezzoni e in modo discontinuo, saltando avanti e indietro, però da quel che ho visto traspare un livello tecnico mediocre ed esercizi a volte completamente inutili. per quanto mi riguarda se la possono tenere
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.

In quanto a educazione vado in culo a tanti

Offline salix

  • Praticante
  • **
  • Post: 514
  • Cum humilitate audere
  • K.Ar.Ma.: +121
  • Pratico: Lallazione
Re:Chaiya
« Risposta #3 il: Agosto 30, 2014, 14:20:13 pm »
0
Mi sembra MT con un poco di influenze silat e filippine.
a parte la tecnica che non so giudicare personalmente mi piace l'impostazione esasperatamente chiusa e l'uso del gomito '''a metà tra mt e keysi'''.
I calci a gamba piegata no.
Utopia non è una meta ma una direzione

Offline happosai lucifero

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 10.556
  • stracciamutande, stupido adolescente viziato
  • K.Ar.Ma.: +6571
Re:Chaiya
« Risposta #4 il: Agosto 30, 2014, 16:25:32 pm »
0
il calcio a gamba flessa è tipico della thai, ed è una genialità dal punto di vista tecnico. per il resto, quella che si vede è thai, solo che tecnicamente scadente, e con un lieve viraggio all'onanismo rinforzato dalla scelta delle metodologie, imho
« Ultima modifica: Agosto 30, 2014, 17:30:13 pm da happosai lucifero »
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.

In quanto a educazione vado in culo a tanti

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Chaiya
« Risposta #5 il: Agosto 30, 2014, 17:11:54 pm »
+3
Io ho visto qualcosa, nelle sua gite in thailandia il mio maestro se ne e' interessato; alcune cose le ho viste tradurre molto bene in strategie e finezze per gli agonisti, altre le ho trovate un po' onanistiche.
La posizione di guardia enfatizza tantissimo l'idea di offrire un bersaglio di spigoli vivi e reattivi; la stance e' molto piu' adatta a un lavoro realistico rispetto alla guardia convenzionale da ring.

Di fatto non vi sono differenze sostanziali e trovo plausibile sia una forma piu' antica e grezza della medesima disciplina che pratichiamo. Il livello basso e' probabilmente dovuto al fatto che i praticanti rimasti di questa arte siano relativamente pochi e che in terra thai se ti occupi muay thai ad alto livello tendenzialmente il "cursus honorum" e' stabilito...percio' credo che quel che si trovi in giro sia un misto tra conoscenze tramandate e una certa forma di recupero da parte di appassionati (e aime' immagino anche di gente interessata al marketing).

Parlandone col maestro mi ha raccontato che l'allenamento li e' fatto in modo molto piu' tradizionale, con lunghi lavori sui medesimo movimenti, ci sono le vasche di tecniche e simili amenità per le quali e' necessario un minimo lavoro di traduzione se si vuole implementare qualcosa nello stile di allenamento tipico di chi pratica sdc.

Io parlo quindi di qualcosa che ho visto "gia' filtrato".

Siccome credo che il confronto sia una forma di sviluppo trovo naturale preferire la muay thai moderna, sopratutto nel suo sistema di allenamento e competizione, ma oltre alle cose che ho "apprezzato" alcune me le sono effettivamente portate con me e fanno parte di quell'arsenale di strategie e finezze che caratterizzano le distanze piu' corte.

Oltre all'ampio uso di gomiti sono interessanti i colpi sporchi sulle gambe, alcuni sembrano delle stronzate ma quasi tutti fanno un male puttana quando addirittura non danni debilitanti. Queste ultimi hanno un problema di timing e ridotto bersaglio, cosa che le rende poco utili durante un confronto con un avversario iper-reattivo di gambe come la media di questo sport, facendo si che praticamente solo quelle in clinch abbiano qualche spendibilità.
D'altro canto un sacco di quelle definite piu' difficili si sono dimostrate spassosamente efficenti nei confronti interstile, come il colpo di tallone di rientro da un circolare che ci e' stato schivato o i colpi dati col taglio del piede all'interno coscia.




Eppoi c'hanno la mossa della spinning-gomitata verticale[1] che e' nella mia top ten di tecniche zarre  :D
 1. che sorprendentemente funziona benissimo
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline salix

  • Praticante
  • **
  • Post: 514
  • Cum humilitate audere
  • K.Ar.Ma.: +121
  • Pratico: Lallazione
Re:Chaiya
« Risposta #6 il: Agosto 31, 2014, 14:02:43 pm »
0
Citazione
il calcio a gamba flessa è tipico della thai
Quello che mi avevano insegnato come thai segue la direzione dell'alluce, per intenderci, e sono d'accordo (anche se non mi è mai venuto bene).
Di filippino mi è stato mostrato il calcio con rotazione e esterno del piede che mi sembra una tendenza ripetuta nei video e si vede esasperata al minuto 2:00 del terzo video: quello nello specifico non l'ho mai capito ma può essere benissimo un problema mio. Mi sbaglio? E' tipico thai anche quello?
Quoto entrambi sui rischi del'onanismo nelle finezze sporche.
Utopia non è una meta ma una direzione

Offline Shashka

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 1.691
  • Post fata resurgo
  • K.Ar.Ma.: +1076
  • Pratico: La lama & la corta distanza
Re:Chaiya
« Risposta #7 il: Agosto 31, 2014, 14:10:05 pm »
0

La posizione di guardia enfatizza tantissimo l'idea di offrire un bersaglio di spigoli vivi e reattivi; la stance e' molto piu' adatta a un lavoro realistico rispetto alla guardia convenzionale da ring.



Oltre all'ampio uso di gomiti sono interessanti i colpi sporchi sulle gambe, alcuni sembrano delle stronzate ma quasi tutti fanno un male puttana quando addirittura non danni debilitanti. Queste ultimi hanno un problema di timing e ridotto bersaglio, cosa che le rende poco utili durante un confronto con un avversario iper-reattivo di gambe come la media di questo sport, facendo si che praticamente solo quelle in clinch abbiano qualche spendibilità.
La parte che mi ha interessato del video. Strategie, a mio avviso, traslabili nella corta/cortissima distanza in contesti extra ring con ottimi risultati (probabilmente è quello che hai detto tu e io non ho capito :dis: :dis: XD)

Offline happosai lucifero

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 10.556
  • stracciamutande, stupido adolescente viziato
  • K.Ar.Ma.: +6571
Re:Chaiya
« Risposta #8 il: Agosto 31, 2014, 14:29:47 pm »
0
E' tipico thai anche quello?


sì, l'angolo di incidenza dipende dalla traiettoria, e nella thai se ne usano di ascendenti, orizzontali e discendenti a seconda delle situazioni e dei bersagli. si impatta, quindi, con il profilo interno, con il centro, o con il profilo esterno della tibia a seconda della circostanza
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.

In quanto a educazione vado in culo a tanti

Offline salix

  • Praticante
  • **
  • Post: 514
  • Cum humilitate audere
  • K.Ar.Ma.: +121
  • Pratico: Lallazione
Re:Chaiya
« Risposta #9 il: Agosto 31, 2014, 18:00:39 pm »
0
Citazione
si impatta, quindi, con il profilo interno, con il centro, o con il profilo esterno della tibia a seconda della circostanza

ti ringrazio per la spiega ma a me sembra che impattino volutamente col piede e non capisco come si riesce a scaricare il peso così (non sto dibattendo eh.. ho fatto solo 2/3 mesi di thai anche se spero di ricominciare: è solo curiosità)
Utopia non è una meta ma una direzione

Offline happosai lucifero

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 10.556
  • stracciamutande, stupido adolescente viziato
  • K.Ar.Ma.: +6571
Re:Chaiya
« Risposta #10 il: Agosto 31, 2014, 18:23:01 pm »
0
al corso di muay thai ti hanno insegnato ad impattare col piede anziché di tibia? se è così, sei capitato nel corso di un imbroglione, perché questa cosa nella thai non esiste
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.

In quanto a educazione vado in culo a tanti

Offline salix

  • Praticante
  • **
  • Post: 514
  • Cum humilitate audere
  • K.Ar.Ma.: +121
  • Pratico: Lallazione
Re:Chaiya
« Risposta #11 il: Agosto 31, 2014, 21:13:35 pm »
0
No intendevo quelli del video: guarda il rallenty a 2:42 del terzo video.
Quello che mi hai detto tu è tutto in linea con quel che conosco.
Utopia non è una meta ma una direzione

Offline Shashka

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 1.691
  • Post fata resurgo
  • K.Ar.Ma.: +1076
  • Pratico: La lama & la corta distanza
Re:Chaiya
« Risposta #12 il: Agosto 31, 2014, 21:44:04 pm »
0
No intendevo quelli del video: guarda il rallenty a 2:42 del terzo video.
Quello che mi hai detto tu è tutto in linea con quel che conosco.
Tirato in quel modo lì,a piedi nudi, non mi piace molto ma se non sbaglio impatta sempre col taglio del piede e mai col collo e quando lo fai subito sopra il ginocchio ottieni un certo effetto.