Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Documentario: Cocaina  (Letto 1416 volte)

Offline Gargoyle

  • Moderatore
  • Mietitore
  • *****
  • Post: 20.207
  • Deo Vindice
  • K.Ar.Ma.: +8003
Documentario: Cocaina
« il: Settembre 16, 2014, 11:59:21 am »
+3
Se avete un'oretta e mezza da impegnare, consiglio vivamente la visione di questo documentario:

Cocaina (documentario fatti/eventi realmente accaduti)


L'ho trovato allarmante ma anche illuminante, specialmente per un milanese che riconosce tanti dei posti  e delle realtà mostrate.
E poi ho avuto il piacere di conoscere il poliziotto capo-squadra protagonista, Angelo, davvero una grande persona.

Improvvisare, adattarsi e raggiungere lo scopo.

Offline Gargoyle

  • Moderatore
  • Mietitore
  • *****
  • Post: 20.207
  • Deo Vindice
  • K.Ar.Ma.: +8003
Re:Documentario: Cocaina
« Risposta #1 il: Settembre 16, 2014, 12:04:19 pm »
0
Poi nel caso lo troviate interessante, c'è anche un gradevole libricino:

Vite in polvere - Cronache quotidiane di uno sbirro antidroga in prima linea sulle strade di Milano di Angelo Langé



Oggi, nelle nostre città, la droga è dappertutto. Non è più come una volta, quando a farsi erano solo gli emarginati e i balordi o i ricchi e i vip. No, adesso la coca è per tutti, sballo alla portata di tante persone comuni. Poi continua a girare l'ero, ed è sempre più facile caderci dentro, perché non devi più per forza iniettartela, puoi anche fumarla o tirarla. È dappertutto, parola di Angelo, sbirro milanese che, da ventanni, ogni giorno batte le strade per dare la caccia agli spacciatori. In questo libro racconta in prima persona la sua quotidianità da brivido come un film d'azione. Lo seguiamo negli interventi con la squadra, per cogliere in flagrante spacciatore e cliente, solo così possono scattare le manette. Le sue parole ci calano in un mondo tanto reale quanto cupo, presentandoci i protagonisti: gli spacciatori divisi in gruppi con abitudini e modalità differenti: italiani, "marocchi', neri - e i consumatori, quelli invece diffusi in ogni ambiente, prigionieri di un incubo e impigliati in una rete inestricabile di bugie a parenti, amici, colleghi. La squadra di Angelo lavora duro da anni, gli arresti sono all'ordine del giorno. Però, bloccare lo spaccio a Milano è come svuotare il mare con un cucchiaino. Perché allora uno come lui continua a lavorare per tutti noi? Perché, per Angelo, il poliziotto antidroga è un mestiere che si può fare anche con umanità, parlando con chi arresti o con chi consuma, nella pur fragile speranza di fargli capire di cambiare.
Improvvisare, adattarsi e raggiungere lo scopo.

Offline happosai lucifero

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 10.556
  • stracciamutande, stupido adolescente viziato
  • K.Ar.Ma.: +6571
Re:Documentario: Cocaina
« Risposta #2 il: Settembre 16, 2014, 14:27:04 pm »
+1
grazie Gargo
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.

In quanto a educazione vado in culo a tanti

Offline Gargoyle

  • Moderatore
  • Mietitore
  • *****
  • Post: 20.207
  • Deo Vindice
  • K.Ar.Ma.: +8003
Re:Documentario: Cocaina
« Risposta #3 il: Settembre 16, 2014, 14:50:46 pm »
+1
grazie Gargo

Piacere e dovere  :)

E' un argomento verso il quale sono molto sensibile...
« Ultima modifica: Settembre 16, 2014, 15:02:59 pm da Gargoyle »
Improvvisare, adattarsi e raggiungere lo scopo.

Offline Ebony Girls Lover

  • Eroe
  • *****
  • Post: 5.196
  • K.Ar.Ma.: +1387
  • Pratico: Timidezza Cronica & Cassa Disintegrazione Perpetua
Re:Documentario: Cocaina
« Risposta #4 il: Settembre 16, 2014, 16:09:19 pm »
0
Interezzande!
Su rriatu a San Francisco/nun sapendo come agiscu/cu nu vecchiu camburrista/m'aggiu misu a pazziar./Pazziando e pazziando/di curtellu e di bastone/per sfregiar stu carognone/che tradisce la società./Mo si presenta nu picciottellu/culla coppola de sgarru/esci fore maresciallo/ca la faccie taggiu sfregiar./Mo se presenta nu capuposto/culla coppola de sgarru/co nu bastoncinu a manu/cinque lire tu m'ai dar./Cinque lire ieu nun le tegnu/cinque lire nu tel le do/si picciottu de prtima uscita/nu ppartieni alla società./Società cunsegna é bona/di curtellu e di bastone/per sfre