Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: tameshiwari  (Letto 3657 volte)

Offline 360°kombat

  • Praticante
  • **
  • Post: 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • K.Ar.Ma.: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:tameshiwari
« Risposta #15 il: Aprile 18, 2016, 12:56:12 pm »
0
A parte la sboronata propagandistico-commerciale, il tameshiwari ha una sua funzionalità reale nel combattimento? Mi spiego meglio! Esercitarsi con regolarità in tale disciplina, è da utile complemento all'allenamento normale?

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:tameshiwari
« Risposta #16 il: Aprile 18, 2016, 12:58:11 pm »
0
No.


Poi "tutto fa brodo" ma la risposta semplice e' no.
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline 360°kombat

  • Praticante
  • **
  • Post: 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • K.Ar.Ma.: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:tameshiwari
« Risposta #17 il: Aprile 18, 2016, 13:32:56 pm »
0
No.


Poi "tutto fa brodo" ma la risposta semplice e' no.

Immaginavo! :ricktaylor:

Offline Inu

  • Praticante
  • **
  • Post: 735
  • K.Ar.Ma.: +954
  • Pratico: Каратэ
Re:tameshiwari
« Risposta #18 il: Aprile 18, 2016, 13:48:31 pm »
0
Parlando in generale sulla funzionalità nel combattimento reale, è decisamente meglio dedicarsi ad altre parti dell'allenamento, quindi sicuramente no, ed è abbastanza ovvio credo.

Parlando in particolare del Karate a contatto pieno invece, è chiaro che è un aspetto culturale/storico della disciplina che richiede comunque una sua abilità specifica e che quindi può rivelarsi un attività interessante da praticare e che completa la pratica "generale" di questa arte marziale, da questo punto di vista quindi si, il tameshiwari completa la pratica normale.

Tralasciando il discorso agonisti di medio/alto livello in cui invece saper fare una prova decente di tameshiwari risulta fondamentale nelle competizioni di kumite, quindi deve essere allenato con regolarità, nella sua versione normale ovviamente (tavolette di legno).
« Ultima modifica: Aprile 18, 2016, 13:50:27 pm da Inu »

Offline 360°kombat

  • Praticante
  • **
  • Post: 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • K.Ar.Ma.: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:tameshiwari
« Risposta #19 il: Aprile 21, 2016, 08:15:26 am »
0
Parlando in generale sulla funzionalità nel combattimento reale, è decisamente meglio dedicarsi ad altre parti dell'allenamento, quindi sicuramente no, ed è abbastanza ovvio credo.

Parlando in particolare del Karate a contatto pieno invece, è chiaro che è un aspetto culturale/storico della disciplina che richiede comunque una sua abilità specifica e che quindi può rivelarsi un attività interessante da praticare e che completa la pratica "generale" di questa arte marziale, da questo punto di vista quindi si, il tameshiwari completa la pratica normale.

Tralasciando il discorso agonisti di medio/alto livello in cui invece saper fare una prova decente di tameshiwari risulta fondamentale nelle competizioni di kumite, quindi deve essere allenato con regolarità, nella sua versione normale ovviamente (tavolette di legno).


Quindi nel KYOKUSHINKAI ricopre il mero aspetto agonistico? Io non ne sono certo. Se fu inserito come allenamento, forse, una sua utilità ce l'avrà! Bisognerebbe chiedere a chi lo ha inserito con regolarità nel proprio allenamento. Così che egli ci possa rendere edotti sui benefici che ha provato in un Kumite a contatto pieno

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:tameshiwari
« Risposta #20 il: Aprile 21, 2016, 09:47:54 am »
0
Piuttosto dovresti chiederti perche' tantissimi dei grandi campioni di varie discipline non l'hanno fatto eppure hanno ottenuto risultati ottimi. forse non e' affatto necessario?
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline 360°kombat

  • Praticante
  • **
  • Post: 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • K.Ar.Ma.: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:tameshiwari
« Risposta #21 il: Aprile 21, 2016, 11:03:59 am »
0
Piuttosto dovresti chiederti perche' tantissimi dei grandi campioni di varie discipline non l'hanno fatto eppure hanno ottenuto risultati ottimi. forse non e' affatto necessario?

In realtà è una domanda che mi sono posto. Credo perché è un'attività che richiede molto tempo e non è certo priva di rischi. Se non la si pratica in maniera oculata, si possono avere danni anche permanenti.

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:tameshiwari
« Risposta #22 il: Aprile 21, 2016, 12:03:37 pm »
0
A me pare che atleti professionisti dedicassero abbastanza tempo all'allenamento, fossero pronti ai rischi e alle sofferenze e,a parte tutto, ve ne sono anche di pazzerelli.

eppure sta cosa non si usa...


Direi magari che il tempo richiesto e i risultati dati non sono proporzionati o non sono ottimali? che e' possibile combattere efficacemente facendo altro?
D'altra parte anche le forme sono storico patrimonio marziale con grandi fraintendimenti sull'uso e un buon modo di fare i paragoni imho e' farlo con chi non usa tale strumento. (l'esempio contrario e' l'uso di protezioni nello sparring, se si paragona chi le usa con chi no si vedono delle differenze,no?)
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline 360°kombat

  • Praticante
  • **
  • Post: 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • K.Ar.Ma.: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:tameshiwari
« Risposta #23 il: Aprile 21, 2016, 12:50:35 pm »
0
A me pare che atleti professionisti dedicassero abbastanza tempo all'allenamento, fossero pronti ai rischi e alle sofferenze e,a parte tutto, ve ne sono anche di pazzerelli.

eppure sta cosa non si usa...


Direi magari che il tempo richiesto e i risultati dati non sono proporzionati o non sono ottimali? che e' possibile combattere efficacemente facendo altro?
D'altra parte anche le forme sono storico patrimonio marziale con grandi fraintendimenti sull'uso e un buon modo di fare i paragoni imho e' farlo con chi non usa tale strumento. (l'esempio contrario e' l'uso di protezioni nello sparring, se si paragona chi le usa con chi no si vedono delle differenze,no?)



Forse hai ragione, però voglio fare un esempio. Non me ne vogliate se sto per dire una super boiata! Il creatore del Kyokushinkai, dava enfasi (tra le varie cose) al condizionamento del corpo. Se non erro, le tecniche di rottura, fanno parte del programma dello stile sopra citato. Se non sbaglio, lo stesso Mas le usava anche su dei tori. Forse non è proprio vero che non servono? ???

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:tameshiwari
« Risposta #24 il: Aprile 21, 2016, 12:59:16 pm »
0
E a te la cosa del toro non ha insospettito neanche un poco?


vuoi vederlo il video del toro?  :gh:
La parte bella e ca a 0:25




Mas era uno cazzutissimo ma cio' non toglie che un po di marketing servisse (anche il kumite a 100 uomini e' chiaramente una prova mentale piu' che un vero combattimento contro 100 persone...)  :)
inoltre le conoscenze si aggiornano rapidamente in questo ambito,tante cose che 50 anni fa erano comuni in tutte le palestre ora sono obsolete (parlo sopratutto di allenamento) :)

Comunque tameshiwari e condizionamento imho vanno piuttosto assieme.
Ed essenzialmente si e' scoperto che picchiare un sacco coi guanti rinforza ossa e muscoli in maniera progressiva e meno traumatica.
Invece che 5 pugni al cemento ne dai 500 al sacco.
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline 360°kombat

  • Praticante
  • **
  • Post: 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • K.Ar.Ma.: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:tameshiwari
« Risposta #25 il: Aprile 21, 2016, 13:02:33 pm »
0

Ed essenzialmente si e' scoperto che picchiare un sacco coi guanti rinforza ossa e muscoli in maniera progressiva e meno traumatica.
Invece che 5 pugni al cemento ne dai 500 al sacco.
[/quote]



Interessante osservazione ;)

P.S.: al momento non posso vedere il video :grrr:

Offline Inu

  • Praticante
  • **
  • Post: 735
  • K.Ar.Ma.: +954
  • Pratico: Каратэ
Re:tameshiwari
« Risposta #26 il: Aprile 21, 2016, 13:09:00 pm »
+1
Allora rompere tavolette di legno non è utile al combattimento, non insegna a menare qualcuno e a non farsi menare, non ti prepara atleticamente e non ti fa acquisire automatismi utili al combattimento libero, questo è sicuro e puoi starne certo. :)

Il tameshiwari è una prova di forza e di abilità specifica, serve per capire e sentire gli impatti con i vari arti, a colpire perpedicolarmente per creare più danno con la parte giusta, a sfruttare la gravità quando si colpisce ecc.


Ora Mad chiede, tutte queste cose non possono essere allenate in altra maniera? La risposta ovviamente è si, e in maniera sicuramente migliore e molto più easy, seguendo quello che è il normale interim che ogni praticante di discipline a contatto pieno segue oggi, (ma anche prima ai tempi di Oyama) karateka inclusi.
 

Offline 360°kombat

  • Praticante
  • **
  • Post: 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • K.Ar.Ma.: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:tameshiwari
« Risposta #27 il: Aprile 21, 2016, 13:13:38 pm »
0
Allora rompere tavolette di legno non è utile al combattimento, non insegna a menare qualcuno e a non farsi menare, non ti prepara atleticamente e non ti fa acquisire automatismi utili al combattimento libero, questo è sicuro e puoi starne certo. :)

Il tameshiwari è una prova di forza e di abilità specifica, serve per capire e sentire gli impatti con i vari arti, a colpire perpedicolarmente per creare più danno con la parte giusta, a sfruttare la gravità quando si colpisce ecc.


Ora Mad chiede, tutte queste cose non possono essere allenate in altra maniera? La risposta ovviamente è si, e in maniera sicuramente migliore e molto più easy, seguendo quello che è il normale interim che ogni praticante di discipline a contatto pieno segue oggi, (ma anche prima ai tempi di Oyama) karateka inclusi.


Tipo?

Offline Inu

  • Praticante
  • **
  • Post: 735
  • K.Ar.Ma.: +954
  • Pratico: Каратэ
Re:tameshiwari
« Risposta #28 il: Aprile 21, 2016, 13:26:34 pm »
+1
Preparazione atletica, (corpo libero, pesistica, cardio, condizionamento ecc.)
Preparazione tecnica, (kihon, vuoto, colpitori, pao, sacco ecc.)
Sparring (con protezioni, senza, condizionato, leggero ecc.)

Per N ore a settimana per N anni.

Ora il Karate a contatto pieno ha una particolarità che nessun altro ha.

Offline 360°kombat

  • Praticante
  • **
  • Post: 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • K.Ar.Ma.: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:tameshiwari
« Risposta #29 il: Aprile 21, 2016, 13:31:31 pm »
0
Preparazione atletica, (corpo libero, pesistica, cardio, condizionamento ecc.)
Preparazione tecnica, (kihon, vuoto, colpitori, pao, sacco ecc.)
Sparring (con protezioni, senza, condizionato, leggero ecc.)

Per N ore a settimana per N anni.

Ora il Karate a contatto pieno ha una particolarità che nessun altro ha.
[/b][/u]

Quale sarebbe?