Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: tameshiwari  (Letto 3827 volte)

Offline Inu

  • Praticante
  • **
  • Post: 735
  • K.Ar.Ma.: +954
  • Pratico: Каратэ
Re:tameshiwari
« Risposta #30 il: Aprile 21, 2016, 13:45:20 pm »
0
Senza scendere nello specifico, prima delle gare di kumite (combattimento) si fa la prova del tameshiwari,  in caso di parità nel combattimento e uguaglianza del peso si conta quante tavolette sono state rotte, e chi ne ha rotte di più vince, questo rende l'allenamento a questa attività tradizionale parte integrante della preparazione dell'atleta, e non solo una cosa fine a se stessa come avviene in altre arti marziali, visto che, una pessima prova può costare anche la finale di un torneo mondiale, (come è già successo).



Ed il tameshiwari non semplice ne facile.


Offline Inu

  • Praticante
  • **
  • Post: 735
  • K.Ar.Ma.: +954
  • Pratico: Каратэ
Re:tameshiwari
« Risposta #31 il: Aprile 21, 2016, 13:58:48 pm »
+1
Tutto il resto, rotture di: blocchi di ghiaccio, mazze da baseball, tegole, mattoni, cemento, bottiglie, rocce, vasi ecc. sono tameshiwari speciali che si fanno nelle dimostrazioni e negli intervalli delle gare, fatte da gente esperta e allenata specificamente a queste cose, (Ex Atleti, Maestri famosi) che non rientrano nella pratica regolare di un praticante medio.

Quindi in parole povere, se vi piace il Karate come arte marziale e non solo come regolamento, il tameshiwari approcciato in maniera logica, è un attività bella, interessante, che completa l'esperienza generale e che vale la pena di provare ogni tanto, anche solo come "cultura generale".  :)

In caso contrario è assolutamente evitabile.  ;)

Offline 360°kombat

  • Praticante
  • **
  • Post: 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • K.Ar.Ma.: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:tameshiwari
« Risposta #32 il: Aprile 21, 2016, 14:08:54 pm »
0
Tutto il resto, rotture di: blocchi di ghiaccio, mazze da baseball, tegole, mattoni, cemento, bottiglie, rocce, vasi ecc. sono tameshiwari speciali che si fanno nelle dimostrazioni e negli intervalli delle gare, fatte da gente esperta e allenata specificamente a queste cose, (Ex Atleti, Maestri famosi) che non rientrano nella pratica regolare di un praticante medio.

Quindi in parole povere, se vi piace il Karate come arte marziale e non solo come regolamento, il tameshiwari approcciato in maniera logica, è un attività bella, interessante, che completa l'esperienza generale e che vale la pena di provare ogni tanto, anche solo come "cultura generale".  :)

In caso contrario è assolutamente evitabile.  ;)


Quoto
Grazie