Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Fisiologia e posizioni  (Letto 5183 volte)

Offline Kufù

  • Eroe
  • *****
  • Post: 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • K.Ar.Ma.: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #15 il: Febbraio 16, 2016, 11:01:58 am »
+1
dici questo per esperienza ( tua o di altri ) o per trasmissione?
o perchè ci arrivi per conoscenze "mediche" ? ( virgoletto per intenderlo nel senso più ampio possibile)
l'avevano detto,alcuni, anche a me ma senza che io mi soffermassi sul perchè e ora mi viene la curiosità

esperienza personale

appena metto forzature alla lunga le articolazioni fanno male, ma anche subito si sentono fastidi

ritengo sempre importante distinguere la provenienza dei dolori: se muscolari chissene, se articolari son c@zzi

sono tradizionalista ma diffido da tutte quelle trasmissioni che hanno direttive sulla posizione del piedino di cosi' o di cosa'

l'unico consiglio e' che indicativamente l'articolazione non vada a "fine corsa", ovvero che non venga raggiunta mai la massima torsione, parlo di caviglie ginocchia polsi gomiti

per anche e spalle non c'e' problema, al massimo si slogano  XD
Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #16 il: Febbraio 16, 2016, 11:25:01 am »
0
Questo il video che apprezzavo tanto, perche' li facciamo "facevamo" uguali uguali.
(Nel pao,la mano che colpisce, ad esempio noi la portavamo piu' alto verso il viso,lui lo tira piu' basso, e sta cosa si vede poi anche nelle applicazioni)
Gli animali invece sono gia' differenti.


E' un bel video perche' tutto sommato fa vedere bene le cose che poi cerca di portare nelle applicazioni.
E si vedono bene i passi che comunque sono TUTTO in questo stile.

« Ultima modifica: Febbraio 16, 2016, 11:27:20 am da Rev. Madhatter »
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #17 il: Febbraio 16, 2016, 12:46:47 pm »
+1
Luke prova a scrivere ai mod che prendono la richiesta :)

Ho già provveduto ieri  ;)
Per il resto provo a connettermi tra stasera è domani che adesso devo uscire

Online Nick

  • Praticante
  • **
  • Post: 344
  • K.Ar.Ma.: +130
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #18 il: Febbraio 16, 2016, 14:20:43 pm »
+1
No anzi scusatemi se rispondo un po' tagliato...

Il link anche senza inglese mostra femori e anche tutti umani ma palesemente molto diversi tra loro per le giunture e quindi gli angoli possibili.
La parte saliente un po' forzatamente collegata a quello che dicevo del gomito e' proprio quella del "siamo diversi", per cui prendere a riferimento la punta del gomito non dice davvero qualcosa sulla correttezza dell'angolo del braccio rispetto alla spalla.


Perdonami, non ho capito quest'ultima parte.
Potresti spiegare meglio? Grazie

Ciao Nick
Saluti Nick

Ricordati...
prima o poi...
...boh?

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #19 il: Febbraio 16, 2016, 15:58:57 pm »
0
Luke prova a scrivere ai mod che prendono la richiesta :)

Ho già provveduto ieri  ;)
Per il resto provo a connettermi tra stasera è domani che adesso devo uscire

grazie

@Rev. Madhatter grazie della risposta , mi associo a nick per una richiesta di spiegazione più esaustiva ( starai già pensando che noioso che sono ok lo so :D :D :D)

dici questo per esperienza ( tua o di altri ) o per trasmissione?
o perchè ci arrivi per conoscenze "mediche" ? ( virgoletto per intenderlo nel senso più ampio possibile)
l'avevano detto,alcuni, anche a me ma senza che io mi soffermassi sul perchè e ora mi viene la curiosità

esperienza personale

appena metto forzature alla lunga le articolazioni fanno male, ma anche subito si sentono fastidi

ritengo sempre importante distinguere la provenienza dei dolori: se muscolari chissene, se articolari son c@zzi

sono tradizionalista ma diffido da tutte quelle trasmissioni che hanno direttive sulla posizione del piedino di cosi' o di cosa'

l'unico consiglio e' che indicativamente l'articolazione non vada a "fine corsa", ovvero che non venga raggiunta mai la massima torsione, parlo di caviglie ginocchia polsi gomiti

per anche e spalle non c'e' problema, al massimo si slogano  XD
ti ringrazio per la risposta molto chiara
ciao luca
lo chiamavano jack drake

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #20 il: Febbraio 16, 2016, 18:01:32 pm »
0
No anzi scusatemi se rispondo un po' tagliato...

Il link anche senza inglese mostra femori e anche tutti umani ma palesemente molto diversi tra loro per le giunture e quindi gli angoli possibili.
La parte saliente un po' forzatamente collegata a quello che dicevo del gomito e' proprio quella del "siamo diversi", per cui prendere a riferimento la punta del gomito non dice davvero qualcosa sulla correttezza dell'angolo del braccio rispetto alla spalla.


Perdonami, non ho capito quest'ultima parte.
Potresti spiegare meglio? Grazie

Ciao Nick



Se ho una articolazione differente avro' movimenti alle estremita' differenti.

Da san ti shi dovrebbero esserci i tre allineamenti:
(questi vanno mantenuti sempre come riferimento per la coordinazione del movimento, si muovo assieme)

Polso-caviglia
Gomito-ginocchio
Spalla-anca

Da san ti shi, allineati, bisognerebbe trovarsi con la punta del gomito che punta a terra mentre il palmo aperto ha le dita perpendicolari al terreno.
Quasi tutti gli "Occidentali" se provano a farlo sentiranno disagio e tenderanno ad aprire la spalla e spostare fuori asse il gomito.
O a forzare il polso per compensare il gomito chiuso.

-fai conto che il campione statistico sono i miei ex-compagni di pratica e una manciata di gente vista a stage o gare, non proprio accurato insomma.




Personalmente ritengo sia assolutamente irrilevante dove stanno le punte delle robe e ritengo la questione si limiti all'allineamento corretto per spostare sempre assieme il peso.
Pero' c'e' il maestro cinese che ti corregge perche' le dita devono essere perpendicolari perche' "e' cosi'".
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #21 il: Febbraio 16, 2016, 19:01:51 pm »
0

a me invece quando insegnavano le posizioni ( per quel che i ricordo) c'è stato un accenno al fatto che ognuno trovava la sua apertura , (specie nel mabu) , proprio per il motivo detto prima
altri invece hanno dei parametri precisi

che io sappia il parametro preciso è il modo in cui si apre e i conseguenti movimenti per arrivare alla posizione, poi ognuno avrà la propria apertura

dici questo per esperienza ( tua o di altri ) o per trasmissione?
o perchè ci arrivi per conoscenze "mediche" ? ( virgoletto per intenderlo nel senso più ampio possibile)
l'avevano detto,alcuni, anche a me ma senza che io mi soffermassi sul perchè e ora mi viene la curiosità

esperienza personale

appena metto forzature alla lunga le articolazioni fanno male, ma anche subito si sentono fastidi

ritengo sempre importante distinguere la provenienza dei dolori: se muscolari chissene, se articolari son c@zzi

evidentemente va a persona, io in Ma Bu stavo bene con i piedi paralleli, in Sei Ping Ma... non stavo bene :P


sono tradizionalista ma diffido da tutte quelle trasmissioni che hanno direttive sulla posizione del piedino di cosi' o di cosa'

io sono per il "da manuale si fa così, poi ascoltate il vostro corpo"

Personalmente ritengo sia assolutamente irrilevante dove stanno le punte delle robe e ritengo la questione si limiti all'allineamento corretto per spostare sempre assieme il peso.
Pero' c'e' il maestro cinese che ti corregge perche' le dita devono essere perpendicolari perche' "e' cosi'".

io parlavo di esecuzione da manuale infatti e del perché in teoria agli occidentali (la maggior parte da quel che ho capito) dovrebbe risultare più scomoda una posizione che gli orientali riescono a tenere.
riguardo la storia del maestro che corregge la punta del piede me ne ha parlato il mio maestro di Karate Contact che quando faceva gli stages di Wado Ryu in passato pagava per sentirsi dire proprio queste cose così ha smesso di andarci perché sborsare soldi per fare le stesse cose che si fanno in palestra perdendo un mucchio di tempo sull'angolazione del piede e cose simili non gli sembrava una cosa tanto saggia

Offline xjej

  • Eroe
  • *****
  • Post: 4.059
  • K.Ar.Ma.: +2424
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #22 il: Febbraio 16, 2016, 20:48:39 pm »
+1
La variabilità della struttura fisica tra gli esseri umani è una cosa innegabile.
La statura media è "stabilita" per l' essere umano a 165cm con una variabilità di +-20% (ergo da 135 a 200cm).
Anche in assenza di patologie le proporzioni tra i segmenti corporei possono variare tantissimo.
Per fare un esempio terra terra, mia moglie è più bassa di me di 13cm ( 188vs175) ma ha le gambe grossomodo lunghe come le mie.
Se a questa differenza di proporzione tra i segmenti aggiungiamo differenti gradi di mobilità articolare..
www.isao-okano.com - Gracie Bergamo

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #23 il: Febbraio 16, 2016, 21:02:45 pm »
0
La variabilità della struttura fisica tra gli esseri umani è una cosa innegabile.
La statura media è "stabilita" per l' essere umano a 165cm con una variabilità di +-20% (ergo da 135 a 200cm).
Anche in assenza di patologie le proporzioni tra i segmenti corporei possono variare tantissimo.
Per fare un esempio terra terra, mia moglie è più bassa di me di 13cm ( 188vs175) ma ha le gambe grossomodo lunghe come le mie.
Se a questa differenza di proporzione tra i segmenti aggiungiamo differenti gradi di mobilità articolare..

perfetto, possiamo anche raggruppare le differenze tra etnie che tu sappia? mi spiego meglio, ho chiesto ad un mio amico che è studente di medicina se, che lui sappia, risultano delle differenze tra uno scheletro indoeuropeo, uno asiatico, proprio a livello di come viene mostrato il "modello" sui libri... mi ha detto che le differenze ci sono sicuramente come in altre cose oltre che allo scheletro, ma che non saprebbe perché comunque lui ha a che fare con libri di medicina occidentali e lì il modello riportato è quello.
è incredibile come io in questi giorni fatichi a capire me stesso quando rileggo... in pratica, se io prendo un modello di apparato scheletrico su un libro di medicina occidentale, lo troverò uguale ad uno su un libro di medicina orientale o troverò, chessò, che il primo ha in proporzione la tibia-femore differente dal secondo?

Offline xjej

  • Eroe
  • *****
  • Post: 4.059
  • K.Ar.Ma.: +2424
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #24 il: Febbraio 16, 2016, 21:12:13 pm »
+3
Well in primis non sottovaluterei l' ipotesi di differenze strutturali a seconda  dell' alimentazione.
Oggigiorno "i cinesi sono tutti bassi" è una cavolata stando la loro altezza media due centimetri sotto quella italiana, ci sono probabilmente milioni di Cinesi sopra i 190cm.
Cent' anni addietro onestamente non saprei ma visto quanto è salita l' altezza media in Italia con il miglioramento delle condizioni alimentari..
Al variare della statura i rapporti tra arti e tronco non sono costanti (cosa piuttosto evidente se guardiamo una persona di 150cm e una di 210).
C'è pure da considerare differenza marcate anche all' internop di un singolo "popolo" ( Italia: nord-est altezza media >= 177cm, sicilia  <= 173cm ).
A livello strutturale a me viene in mente qualche reminiscenza tra asiatici, indoeuropei e negroidi per quel che concerne il muscolo gastrocnemio ma son cose seppellite nella nebbia dei ricordi.
Per altre cose non saprei, non sono sinceramente competente, ma anche solo il discorso statura penso potrebbe dire molto.
www.isao-okano.com - Gracie Bergamo

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #25 il: Febbraio 16, 2016, 21:21:26 pm »
0
Well in primis non sottovaluterei l' ipotesi di differenze strutturali a seconda  dell' alimentazione.
Oggigiorno "i cinesi sono tutti bassi" è una cavolata stando la loro altezza media due centimetri sotto quella italiana, ci sono probabilmente milioni di Cinesi sopra i 190cm.
Cent' anni addietro onestamente non saprei ma visto quanto è salita l' altezza media in Italia con il miglioramento delle condizioni alimentari..
Al variare della statura i rapporti tra arti e tronco non sono costanti (cosa piuttosto evidente se guardiamo una persona di 150cm e una di 210).
C'è pure da considerare differenza marcate anche all' internop di un singolo "popolo" ( Italia: nord-est altezza media >= 177cm, sicilia  <= 173cm ).
A livello strutturale a me viene in mente qualche reminiscenza tra asiatici, indoeuropei e negroidi per quel che concerne il muscolo gastrocnemio ma son cose seppellite nella nebbia dei ricordi.
Per altre cose non saprei, non sono sinceramente competente, ma anche solo il discorso statura penso potrebbe dire molto.

gentilissimo, ti ringrazio :thsit
la questione alimentare non l'avevo molto considerata, ma in ogni caso so che la statura si può calcolare con una formula matematica che non ricordo, ho provato a cercare e faccio prima a postare la tabella:
http://www.my-personaltrainer.it/salute/statura-figlio.html

quindi l'alimentazione potrebbe c'entrare entro un certo range (ricordo che la formula che mi era stata mostrata diceva di aggiungere al risultato da 1 a 20 cm)

ok, per colpa mia stiamo andando OT su un OT, chiedo scusa

Online Nick

  • Praticante
  • **
  • Post: 344
  • K.Ar.Ma.: +130
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #26 il: Febbraio 16, 2016, 22:21:34 pm »
+1

Se ho una articolazione differente avro' movimenti alle estremita' differenti.

Da san ti shi dovrebbero esserci i tre allineamenti:
(questi vanno mantenuti sempre come riferimento per la coordinazione del movimento, si muovo assieme)

Polso-caviglia
Gomito-ginocchio
Spalla-anca

Da san ti shi, allineati, bisognerebbe trovarsi con la punta del gomito che punta a terra mentre il palmo aperto ha le dita perpendicolari al terreno.
Quasi tutti gli "Occidentali" se provano a farlo sentiranno disagio e tenderanno ad aprire la spalla e spostare fuori asse il gomito.
O a forzare il polso per compensare il gomito chiuso.

-fai conto che il campione statistico sono i miei ex-compagni di pratica e una manciata di gente vista a stage o gare, non proprio accurato insomma.


Personalmente ritengo sia assolutamente irrilevante dove stanno le punte delle robe e ritengo la questione si limiti all'allineamento corretto per spostare sempre assieme il peso.
Pero' c'e' il maestro cinese che ti corregge perche' le dita devono essere perpendicolari perche' "e' cosi'".

Capisco. Il problema fondamentale è che il Maestro ti dice "fai così perché è così", mentre sarebbe meglio ti dicesse prima di tutto "come fare così", quindi "perché fare così".

L'allineamento strutturale è fondamentale per un certo tipo di pratica. La base da cui partire per costruire.

Per esempio, la posizione del polso/mano rispetto al gomito è fatta così apposta. Non è irrilevante dove stanno le punte, anzi. E anche gli orientali "provano disagio" per usare un tuo elegante termine.
Il punto è che, almeno all'inizio, al livello in cui praticavate, è proprio quello lo scopo (e per quello le punte sono importanti): trovare un determinato allineamento spalla/gomito e nello stesso tempo allenare i muscoli dell'avambraccio e del polso in una forma di potenziamento "morbido" e di stretching allo stesso tempo, per preparare il braccio ad esercizi successivi.

Solo che non vi è stato detto né come fare (occorrono esercizi paralleli da integrare a quella specifica posizione perché serva veramente e si possa fare bene) né perché. Solo fai così e cosà.


Ciao Nick
Saluti Nick

Ricordati...
prima o poi...
...boh?

Online Nick

  • Praticante
  • **
  • Post: 344
  • K.Ar.Ma.: +130
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #27 il: Febbraio 16, 2016, 22:42:28 pm »
+1
Well in primis non sottovaluterei l' ipotesi di differenze strutturali a seconda  dell' alimentazione.
Oggigiorno "i cinesi sono tutti bassi" è una cavolata stando la loro altezza media due centimetri sotto quella italiana, ci sono probabilmente milioni di Cinesi sopra i 190cm.
Cent' anni addietro onestamente non saprei ma visto quanto è salita l' altezza media in Italia con il miglioramento delle condizioni alimentari..
Al variare della statura i rapporti tra arti e tronco non sono costanti (cosa piuttosto evidente se guardiamo una persona di 150cm e una di 210).
C'è pure da considerare differenza marcate anche all' internop di un singolo "popolo" ( Italia: nord-est altezza media >= 177cm, sicilia  <= 173cm ).
A livello strutturale a me viene in mente qualche reminiscenza tra asiatici, indoeuropei e negroidi per quel che concerne il muscolo gastrocnemio ma son cose seppellite nella nebbia dei ricordi.
Per altre cose non saprei, non sono sinceramente competente, ma anche solo il discorso statura penso potrebbe dire molto.

Il discorso è valido in linea teorica. Nel senso che genericamente, se parliamo di fisiologia, le differenze tra le etnie ci sono.

Il punto IMHO è un altro. Noi stiamo trattando di KF, un' AM cinese. Diffusa in TUTTA la Cina. E la Cina comprende tante etnie e popolazioni di origine diversa, mischiate in vario modo. Dagli Han, ai mongoli (derivazione delle invasioni), ai discendenti dei musulmani (medio oriente), di origine coreana, gli hakka, ecc Anche con ascendenze da etnie russe ed occidentali. Con caratteristiche fisiche differenti che nel tempo si sono mischiate. In alcune zone ovviamente ci sono delle predominanze, ma il KF si è diffuso ed è stato praticato/adattato/utilizzato da tutte queste popolazioni con caratteristiche diverse. La mabu è praticata da tutti, in un modo o nell'altro.

Pare quindi difficile IMHO pensare che qualche specifica parte sia caratterizzata per essere idonea solo ad un determinato tipo di struttura.


Ciao Nick
Saluti Nick

Ricordati...
prima o poi...
...boh?

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #28 il: Febbraio 16, 2016, 23:13:43 pm »
0

a me invece quando insegnavano le posizioni ( per quel che i ricordo) c'è stato un accenno al fatto che ognuno trovava la sua apertura , (specie nel mabu) , proprio per il motivo detto prima
altri invece hanno dei parametri precisi

che io sappia il parametro preciso è il modo in cui si apre e i conseguenti movimenti per arrivare alla posizione, poi ognuno avrà la propria apertura


boh io ho visto, chi misurava la posizione prendendo come riferimento la lunghezza del proprio piede, chi faceva riferimento al movimento, chi l'aggiustava a sensazione

per il resto la discussione ha spunti molto interessanti, un grazie a tutti
lo chiamavano jack drake

Offline xjej

  • Eroe
  • *****
  • Post: 4.059
  • K.Ar.Ma.: +2424
Re:Fisiologia e posizioni
« Risposta #29 il: Febbraio 17, 2016, 02:06:49 am »
0
gentilissimo, ti ringrazio :thsit
la questione alimentare non l'avevo molto considerata, ma in ogni caso so che la statura si può calcolare con una formula matematica che non ricordo, ho provato a cercare e faccio prima a postare la tabella:
http://www.my-personaltrainer.it/salute/statura-figlio.html

quindi l'alimentazione potrebbe c'entrare entro un certo range (ricordo che la formula che mi era stata mostrata diceva di aggiungere al risultato da 1 a 20 cm)

ok, per colpa mia stiamo andando OT su un OT, chiedo scusa

Ecco, già io esulo da quella formula ad esempio :p
Prendi ad esempio gli olandesi, 170 di altezza media nel 1960, 185 di media nel 2000 ed il tutto è imputato solo al miglioramento delle condizioni.
Esami sul medioevo mostrano fluttuazioni di medie tra i 160 ed i 174 a seconda dei periodi di carestia.
In Italia nel 1850 stavamo a 162cm, oggi siamo a 175.
www.isao-okano.com - Gracie Bergamo