Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Choy Lay Fut da Gianni De Nittis  (Letto 5520 volte)

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #15 il: Aprile 02, 2016, 12:36:23 pm »
0
sono arrivato ai primi tre video grazie

figurati ;)

allora due considerazioni al volo

leggo con piacere

sullo stile: mi piace l'uso delle braccia , come tecniche portate e come strategie, qualche "leziosità" di troppo sul controllo dei colpi che vengono intercettati, ma io sono un pò rozzo e sicuramente è una preferenza mia che porta a dare un giudizio così.
non mi è piaciuto quell'inserimento qua e là di tecniche portate avvitandosi su se stessi e portate con una torsione del busto ( spiegato male ma se guardate i primi video secondo me capite subito) , sono troppo rischiosi poi boh detto prima, io sono un pò rozzo in queste cose.

ho capito il movimento e noto che viene usato per dar maggior potenza al colpo successivo, dare le spalle è sempre pericoloso, questo si, ma si sono visti diversi KO dati da pugni in avvitamento (non con parata e rientro ma direttamente con avvitamento che va a colpire in manrovescio), è un tipo di pugno che una volta usavo più spesso, poi dopo un errato controllo quando facevo Sanda ho pian piano smesso di usarlo

sul maestro: mi piace che sia a suo agio nella spiegazione delle tecniche , che le padroneggi, quindi un lavoro dietro c'è e non è improvvisato

stessa impressione :thsit:

non mi piacciono i suoi calci medi, alti, secondo me quando si alza la gamba bisogna essere veramente bravi , lui dimostra una tecnica ma non la padroneggia ( poi mi direte è per tutela degli allievi , forse è quello, ad un colpitore avrei giudicato meglio)

forse nel suo canale ci dovrebbero essere anche dei video ai colpitori, ma non sono sicuro si trattasse di lui perché in questo periodo ho visto parecchi video di Choy Lee Fut quindi potrei sbagliarmi, la cosa che apprezzo in generale, come dicevo in un'altra discussione è che vedo molto spesso l'uso dei colpitori nelle scuole di Kung Fu, cosa che fino a non tantissimi anni fa non era così scontata

sulla scuola :si vede pochissimo di quello che fanno gli allievi, peccato, un 10 secondi si e no di lavoro a coppia
video comunque interessanti, soprattutto per me per darmi un'idea dello stile, che non mi è dispiaciuto, non avevo mai approfondito perchè di primo acchito non amo gli stili con troppe forme , e perchè trovavo sempre appunto forme

se hai voglia di farti un giro nel canale ci dovrebbe essere qualcosina anche degli allievi, per le forme invece, a chi lo dici XD
per fortuna ho una memoria abbastanza buona e di conseguenza le sequenze mi entrano in testa in fretta, il mio è proprio un problema di voglia, ma nel caso del Choy Lee Fut, mi piace talmente tanto che sono disposto ad impararle, anche se scendendo ad un compromesso: pur piacendomi di più la corrente Hung Sing di Chen Yong Fa spero di poter praticare la corrente Buk Sing/Pak Shing proprio per l'enorme differenza che c'è nel numero di forme da dover apprendere
sui video delle applicazioni del Choy Lee Fut in generale invece, se devo essere onesto, non mi sono piaciuti quelli di Doc Fai Wong altro rappresentante della branca Hung Sing (Doc Fai Wong sostiene che lui ha le forme ed i metodi originari della branca, Chen Yong Fa dice invece di essere lui a portare avanti lo stile originale, vai a sapere chi ha ragione) dove le tecniche mi sono sempre sembrate dispersive e macchinose prima di arrivare al dunque (contrattaccare)

il maestro mi è parso "pulito" nell'applicazione delle tecniche e "fluido" anche a velocità sostenuta
nella AMT in generale vedo spesso tecniche se veloci molto sporche , o pulite solo se a velocità molto rallentata, c'è sicuramente molto lavoro dietro che ha fatto, il che è un bene
c'è ovviamente molto altro da vedere in un maestro comunque il giudizio in sè, per quello visto, mi pare buono
ciao Luca

ti ringrazio davvero del tempo che hai dedicato ad esprimere il tuo parere, mi fa molto piacere aver suscitato l'interesse di qualcuno e spero anche, con discussioni future, di riuscire a ravvivare un po' la sezione :)

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #16 il: Aprile 02, 2016, 23:00:47 pm »
0


se hai voglia di farti un giro nel canale ci dovrebbe essere qualcosina anche degli allievi, per le forme invece, a chi lo dici XD
per fortuna ho una memoria abbastanza buona e di conseguenza le sequenze mi entrano in testa in fretta, il mio è proprio un problema di voglia, ma nel caso del Choy Lee Fut, mi piace talmente tanto che sono disposto ad impararle, anche se scendendo ad un compromesso: pur piacendomi di più la corrente Hung Sing di Chen Yong Fa spero di poter praticare la corrente Buk Sing/Pak Shing proprio per l'enorme differenza che c'è nel numero di forme da dover apprendere
sui video delle applicazioni del Choy Lee Fut in generale invece, se devo essere onesto, non mi sono piaciuti quelli di Doc Fai Wong altro rappresentante della branca Hung Sing (Doc Fai Wong sostiene che lui ha le forme ed i metodi originari della branca, Chen Yong Fa dice invece di essere lui a portare avanti lo stile originale, vai a sapere chi ha ragione) dove le tecniche mi sono sempre sembrate dispersive e macchinose prima di arrivare al dunque (contrattaccare)

il maestro mi è parso "pulito" nell'applicazione delle tecniche e "fluido" anche a velocità sostenuta
nella AMT in generale vedo spesso tecniche se veloci molto sporche , o pulite solo se a velocità molto rallentata, c'è sicuramente molto lavoro dietro che ha fatto, il che è un bene
c'è ovviamente molto altro da vedere in un maestro comunque il giudizio in sè, per quello visto, mi pare buono
ciao Luca

ti ringrazio davvero del tempo che hai dedicato ad esprimere il tuo parere, mi fa molto piacere aver suscitato l'interesse di qualcuno e spero anche, con discussioni future, di riuscire a ravvivare un po' la sezione :)

spero anche io che la sezione si ravvivi un pochino
mi ricordavo che entrambi i rami avessero un numero esagerato di forme , forse non cento ma comunque tante
cmq se piace uno ce la può fare
io ho difficoltà proprio a impararne una alla volta quindi io sarei fuori per limiti miei
ho dato un'occhiata veloce al canale , qualcosa sui colpitori ho trovato ma non del maestro , ma guarderò meglio
comunque se inizi a studiarlo tienici informati ( perchè secondo me finisci per studiarlo perchè ti piace troppo)
a presto luca
lo chiamavano jack drake

Offline Kufù

  • Eroe
  • *****
  • Post: 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • K.Ar.Ma.: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #17 il: Aprile 03, 2016, 11:45:30 am »
0
opinione mia, cento per un solo stile e' assurdo

con un certo numero di tecniche quante combinazioni ci potranno mai essere?

credo sia inevitabile che per arrivare a cento forme si debba riproporre le solite sequenze tecniche.... ma allora che senso ha?
Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #18 il: Aprile 03, 2016, 12:59:44 pm »
0
opinione mia, cento per un solo stile e' assurdo

con un certo numero di tecniche quante combinazioni ci potranno mai essere?

credo sia inevitabile che per arrivare a cento forme si debba riproporre le solite sequenze tecniche.... ma allora che senso ha?
sono un pò tantine (poi se ricordo bene per una corrente erano oltre cento mi sembra ma vado a memoria)
per me il limite è anche personale perchè come dicevo oltre a non piacermi troppo fare le forme, proprio le ricordo male
di primo acchito ti darei ragione, però di fatto è uno stile che non conosco e non posso dire
siccome dentro ci sono più stili, c'è da capire se hanno mantenuto le loro peculiarità nell'uso del corpo etc, nelle strategie etc
e come sono stati messi insieme
quindi propenderei per una ripetizione di tecniche anche io, ma nel dubbio ti dico non lo
ci vorrebbe qualcuno più dentro allo stile
ciao Luca
lo chiamavano jack drake

Offline Takuanzen

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.421
  • K.Ar.Ma.: +910
  • Pratico: Krav Maga (principiante), Yiquan e Taijiquan rielaborati e mixati in maniera personale
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #19 il: Aprile 03, 2016, 13:21:35 pm »
+2
Purtroppo non conosco il maestro in questione e nemmeno il Choy Lay Fut.
Vai e prova, almeno fai esperienza (meglio una in più e una in meno) e ti togli la curiosità.
Però mi fa piacere vedere video e conoscere informazioni su stili a me sconosciuti.
Mi ricordo questi topic (da rivedere, almeno per me):
http://forum.artistimarziali.net/index.php?topic=5406.0

http://forum.artistimarziali.net/index.php?topic=15666.0

Per seguire, grazie Tenchu.  :nin:
« Ultima modifica: Aprile 03, 2016, 13:23:30 pm da Takuanzen »

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #20 il: Aprile 03, 2016, 21:05:41 pm »
+1
spero anche io che la sezione si ravvivi un pochino

:thsit:

mi ricordavo che entrambi i rami avessero un numero esagerato di forme , forse non cento ma comunque tante
cmq se piace uno ce la può fare

il ramo Hung Sing ne ha ben più di cento, sia per la corrente del maestro Doc Fai Wong che per la corrente del maestro Chen Yong Fa, il ramo Buk Sing invece ne ha parecchie di meno (il numero non lo so esattamente, ma leggevo che sono molte molte molte meno)

io ho difficoltà proprio a impararne una alla volta quindi io sarei fuori per limiti miei
ho dato un'occhiata veloce al canale , qualcosa sui colpitori ho trovato ma non del maestro , ma guarderò meglio
comunque se inizi a studiarlo tienici informati ( perchè secondo me finisci per studiarlo perchè ti piace troppo)
a presto luca

grazie, vi terrò informati di certo, a vedere ci andrò sicuramente, poi per il restare a praticare bisognerà anche vedere i costi perché anche se è vero che è in assoluto il mio stile preferito, è anche vero che la distanza è parecchia quindi dovrò tenere da conto quanto mi verrà chiesto per ogni lezione

opinione mia, cento per un solo stile e' assurdo

con un certo numero di tecniche quante combinazioni ci potranno mai essere?

credo sia inevitabile che per arrivare a cento forme si debba riproporre le solite sequenze tecniche.... ma allora che senso ha?

considera che il Tang Lang nella corrente del Nord era composta da una sola forma, adesso la scuola di Lee Kam Wing, quindi Qi Xing Tang Lang Quan mi sembra si avvicini alle 80, lo stesso stile secondo Chen Leping invece ne contiene 33 (per inciso, come sfiga vuole, io preferisco il Tang Lang di Lee Kam Wing pur non amando le forme :P)
comunque avevo fatto anche io la stessa domanda al mio insegnante di QXTL, lui stesso mi aveva detto che a suo parere le forme importanti fossero 5 (c'è una scuola a Como che ne insegna invece 3 per lo stesso motivo), confermava che le tecniche si esauriscono in quelle poche forme e che semplicemente si ritrovano nelle altre in concatenazioni diverse.
che devo dirti, fosse per me il numero di forme sarebbe di una per ogni stile 8)
se può interessarti più in giù nel secondo topic lasciato da Takuanzen se ne parla e l'utente Drake aveva dato questa spiegazione:
"ho conosciuto un ragazzo spagnolo che pratica Choy lee fut. Mi diceva che nella sua scuola fanno lavoro di sparring ogni volta che si allenano (poi la qualità la saprò solo il giorno che farò un bello scambio) ma mi diceva che il senso di tutto quelle forme dovrebbe essere quello di scrivere nella memoria del corpo più concatenazioni possibili e che dal numero così elevato scaturisca nell'applicazione l'espressione della scelta della personalità dell'individuo. Ma poi sarebbe discorso lungo e già è ardua capirsi visto l'idioma differente.. :P"

a cui avevo risposto con la mia opinione nella pagina successiva:

"beh, basterebbe praticare i fondamentali, poi esperienza e "fantasia" farebbero scaturire le varie combinazioni, che provate con colpitori e combattimento entrerebbero comunque nella memoria corporea, poi si vedrebbe verso cosa è più portato un allievo per farlo evolvere in certe direzioni, semplicemente con un allenamento non "militarizzato" ma personalizzato (sempre inteso: come farei io)"

link esatto alla pagina: http://forum.artistimarziali.net/index.php?topic=15666.15

di primo acchito ti darei ragione, però di fatto è uno stile che non conosco e non posso dire
siccome dentro ci sono più stili, c'è da capire se hanno mantenuto le loro peculiarità nell'uso del corpo etc, nelle strategie etc
e come sono stati messi insieme

in teoria Chan Heung, fondatore dello stile, ha effettivamente appreso tre stili differenti per intero, una volta tornato al villaggio natio si accorse che gli allievi della sua scuola facevano fatica a praticare contemporaneamente tutti e tre gli stili così decise di operare una sintesi che ne mantenesse le caratteristiche in un unico stile, a questo punto mi viene da chiedermi: quanto forme erano presenti effettivamente alla nascita del Choy Lee Fut se doveva essere una sintesi per fare in modo che gli allievi avessero meno difficoltà di apprendimento?

Purtroppo non conosco il maestro in questione e nemmeno il Choy Lay Fut.
Vai e prova, almeno fai esperienza (meglio una in più e una in meno) e ti togli la curiosità.

sicuramente lo farò, ti ringrazio, mi dispiace solo per la scuola dell'altro stile di cui ti parlavo in privato, quella era decisamente più vicino :(

Però mi fa piacere vedere video e conoscere informazioni su stili a me sconosciuti.
Mi ricordo questi topic (da rivedere, almeno per me):
http://forum.artistimarziali.net/index.php?topic=5406.0

http://forum.artistimarziali.net/index.php?topic=15666.0

ti ringrazio per la segnalazione, mi hai anticipato :)


Per seguire, grazie Tenchu.  :nin:

direi che volendo continuare a parlare di Choy Lee Fut sarebbe meglio spostarci al secondo link che hai postato dove la discussione era già ben avviata, per me sarebbe un piacere continuare a parlarne se ci dovessero essere nuovi spunti, quindi sono io che ringrazio te ;)

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #21 il: Aprile 03, 2016, 21:17:02 pm »
0
per me si può rimanere qui, renderebbe la leggibilità della discussione migliore ma fate voi  :)
mi era passato anche per la testa di scrivere al maestro della scuola ? sarebbe una idea balzana?
potremmo chiedere se da spiegazioni direttamente lui ( c'è da dire che ho notato che non tutti amano questi tipi di approcci quindi se Tenchu si vuole avvicinare alla scuola aspettiamo magari lui )
tenchu ma che differenze ci sono tra i vari rami?
sono simili o cambiano molto?
uso corpo ? le forme le hanno inglobate(poi) da altri stili o sono nate nella linea?
a presto Luca
lo chiamavano jack drake

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #22 il: Aprile 03, 2016, 21:36:24 pm »
+1
per me si può rimanere qui, renderebbe la leggibilità della discussione migliore ma fate voi  :)

onestamente con il titolo che c'è si andrebbe OT e poi sarebbe già la terza discussione, ma essendo in democrazia, mi rifaccio alla maggioranza ;)

mi era passato anche per la testa di scrivere al maestro della scuola ? sarebbe una idea balzana?
potremmo chiedere se da spiegazioni direttamente lui ( c'è da dire che ho notato che non tutti amano questi tipi di approcci quindi se Tenchu si vuole avvicinare alla scuola aspettiamo magari lui )

a me dispiace sempre chiedere qualcosa se non ho intenzione di provarla, è un mio limite ma ho sempre il "timore" di disturbare, per questo cercherò di andare nel giro di qualche settimana, se qualcuno vuole unirsi a me è il benvenuto! (che non sia timido eh, che già ne basta uno: il sottoscritto)

tenchu ma che differenze ci sono tra i vari rami?

è una domanda alla quale non posso rispondere con precisione, io ho visto differenze nella stessa branca (quella Hung Sing) ma sono cose che non so spiegare bene, la scuola di Chen Yong Fa mi è sembrata, senza voler mancare di rispetto alla scuola di Doc Fai Wong, più applicativa e molto più dispersiva la seconda, al di là del gusto prettamente estetico, altro punto a favore della scuola Chen Yong Fa
la corrente Buk Sing invece come dicevo è influenzata dalla corrente di Shaolin del Nord del maestro Gu Ru Zhang per uno scambio di allievi all'epoca, per questi motivi ha una percentuale maggiore di movimenti diretti anziché circolari rispetto a quello che avviene nella corrente Hung Sing, il problema è che le poche informazioni che ho al riguardo vengono da scritti e non da esperienza diretta

sono simili o cambiano molto?

secondo alcuni cambiano molto, questo lo ricavo da vecchie discussioni avute con altri appassionati del settore, ma non posso confermare perché non conosco il sistema al di fuori di qualche video e poche letture

uso corpo ? le forme le hanno inglobate(poi) da altri stili o sono nate nella linea?
a presto Luca

l'uso del corpo lo spiego nel topic linkato da Takuan, faccio un copia-incolla, per le forme invece non so dire, già in passato avevo provato a risalire alle forme originali di uno stile che praticavo ma l'impresa è risultata troppo ardua per i miei mezzi (in primis la conoscenza del solo italiano).

ecco il copia-incolla:
i movimenti sono concatenati proprio per generare più potenza e velocità, riguardo invece alle energie, considera che le braccia sono le "fruste", da quel che ho capito un po' come la giostra dei "calcinculo"

http://www.giochigonfiabili3477948850.com/noleggio-giocchi-gonfiabili/calcinculo.jpg

quindi il bacino genera potenza e le braccia "non faticano" più di quanto non farebbero in altri stili, o almeno, questo è quello che ho capito e che ho potuto provare in uno stile simile che ho praticato in passato (più simile all'Hung Gar a dire il vero, quindi con un modo di portare i pugni un po' differente... ma i due stili, HG e CLF, vengono definiti spesso "cugini")

relativo link: http://forum.artistimarziali.net/index.php?topic=15666.30

come vedi ci sono già risposte ad alcune domande in quella discussione, per questo dicevo che sarebbe meglio continuare lì ;)

in ogni caso tra noi il più esperto è al momento Kufù, quindi direi che sarebbe il migliore da consultare per le domande tecniche, anche se mi fa ovviamente piacere ricevere le vostre domande, solo che purtroppo più di tanto non so dire :(
« Ultima modifica: Aprile 03, 2016, 23:43:46 pm da Tenchu »

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #23 il: Aprile 04, 2016, 00:19:03 am »
0
Tenchu ti ringrazio per le risposte
aspettiamo allora un tuo viaggetto dal maestro e non disturbiamolo
poi se Kufù vuole aggiungere qualcosa è sicuramente bene accetto
è tardi , ho finito ora di fare una cosa, buona notte a tutti
ciao luca
lo chiamavano jack drake

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #24 il: Aprile 04, 2016, 00:48:51 am »
0
Tenchu ti ringrazio per le risposte
aspettiamo allora un tuo viaggetto dal maestro e non disturbiamolo

No vabbè, io dicevo solo com'è il mio modo di fare, non intendevo dire che te lo sconsigliavo :)

poi se Kufù vuole aggiungere qualcosa è sicuramente bene accetto

Ora che mi viene in mente credo che anche Bingo Bingo abbia avuto esperienze di Choy Lee Fut!
Dovesse continuare la discussione, qui o all'altro link, sarebbe da invocare

è tardi , ho finito ora di fare una cosa, buona notte a tutti
ciao luca

Io invece non riesco a dormire in questo periodo :dis:
Buonanotte a te

Offline Kufù

  • Eroe
  • *****
  • Post: 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • K.Ar.Ma.: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #25 il: Aprile 04, 2016, 00:59:19 am »
0
no dai, raga, di questo stile ho praticato un anno scarso decadi fa, posso darvi pareri tecnici ma non specifici
Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #26 il: Aprile 04, 2016, 01:15:30 am »
0
In pratica sei l'orbo in un mondo di ciechi :)
Luke aveva accennato interesse sullo sparring, cosa ricordi in proposito?

Offline Takuanzen

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.421
  • K.Ar.Ma.: +910
  • Pratico: Krav Maga (principiante), Yiquan e Taijiquan rielaborati e mixati in maniera personale
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #27 il: Aprile 04, 2016, 23:37:39 pm »
+1
se non avete voglia di guardare per intero i video precedenti, di seguito posto un piccolo riassunto:



ve ne dovessero interessare altri ecco direttamente il link al canale:

http://www.youtube.com/channel/UCtW4NnngR4PqlWZrx6mih_g

Non li ho guardati ancora tutti.
Mi piacciono molto le sventole, i colpi di avambraccio e, in generale, di braccia.
A parte qualche intercettazione di troppo, che prevede un freezing del braccio attaccante che non apprezzo.
La posizione larga credo faccia parte dello stile.
Il maestro mi sembra sciolto, ma non so se i calci alti facciano parte dello stile. Usando così le braccia mi aspettavo più calci bassi, spazzate e sbilanciamenti. Poi dovrebbe essere uno stile del Sud, anche se questa distinzione ('calci al nord, pugni al sud') lascia il tempo che trova in quanto a rigore....
Non mi piace per niente quando si gira. Mi sembra più un vero e proprio girare le spalle per poi rispondere ad un attacco da dietro, più che caricare un pugno girato (la cui rotazione parte di solito da una posizione frontale rispetto all'avversario). Le dinamiche sono diverse nei due casi.
Il tipo però mi sembra solido, potente e che si sia allenato molto in questo stile. Sa quello che fa, anche se avrei preferito anch'io vedere di più gli allievi. Mi sembrano video molto centrati su di lui come impostazione.
Vorrei vedere dello sparring suo e degli allievi.
Mi piacerebbe vedere anche del Jibengong (lavoro di base) per capire di più come genera la forza lo stile e quel tipico modo di muoversi e di stare in posizione.
La gente che cerca di capirci qualcosa sul combattimento nel Kung Fu, partendo dallo shen fa del suo stile, mi piace sempre da vedere.
Grazie Tenchu per aver ravvivato la sezione[1]:sur:
 1. Come ha fatto anche Nick di là per il Baguazhang
« Ultima modifica: Aprile 04, 2016, 23:40:00 pm da Takuanzen »

Offline Kufù

  • Eroe
  • *****
  • Post: 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • K.Ar.Ma.: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #28 il: Aprile 05, 2016, 01:03:55 am »
+1
Luke aveva accennato interesse sullo sparring, cosa ricordi in proposito?

non ci si dedicava tantissimo tempo, ma ogni tanto si faceva.... peccato che, avendo gia' avuto esperienze precedenti, appena notava che qualche cintura colorata[1] aveva difficolta' con me, fermava tutto e si cominciava a fare altro  :=)

Il maestro mi sembra sciolto, ma non so se i calci alti facciano parte dello stile.

ci sono, ma non sono peculiari

Mi sembrano video molto centrati su di lui come impostazione.

altroche'

Mi piacerebbe vedere anche del Jibengong (lavoro di base) per capire di più come genera la forza lo stile e quel tipico modo di muoversi e di stare in posizione.

oh, di forza ne genera, quello si, i sacchi si spostavano bene e sui colpitori si sentivano dei ciocchi!

La gente che cerca di capirci qualcosa sul combattimento nel Kung Fu, partendo dallo shen fa del suo stile, mi piace sempre da vedere.
Grazie Tenchu per aver ravvivato la sezione[2]:sur:
 2. Come ha fatto anche Nick di là per il Baguazhang

ho dato un occhio al video di riassuto che hai quotato, e mi e' venuta voglia di rompere le scatole: provate anche voi in palestra ad abbassare la quardia dell'avversario come mostra nel punto 1:21 se ci riuscite
 1. non ho parlato di cinture alte, solo basse ma colorate
Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #29 il: Aprile 08, 2016, 09:57:46 am »
+1
Non li ho guardati ancora tutti.
Mi piacciono molto le sventole, i colpi di avambraccio e, in generale, di braccia.

:sbav:

A parte qualche intercettazione di troppo, che prevede un freezing del braccio attaccante che non apprezzo.

ci sono anche parate evitabili, nel senso che il bersaglio indietreggia ed è già abbondantemente, molto abbondantemente, fuori portata, a meno che l'intenzione non sia quella di parare per far male

La posizione larga credo faccia parte dello stile.
Il maestro mi sembra sciolto, ma non so se i calci alti facciano parte dello stile. Usando così le braccia mi aspettavo più calci bassi, spazzate e sbilanciamenti. Poi dovrebbe essere uno stile del Sud, anche se questa distinzione ('calci al nord, pugni al sud') lascia il tempo che trova in quanto a rigore....

leggevo da qualche parte che il Nord veniva preso ad esempio più per il footwork che per i calci, che magari saranno anche maggiori rispetto a quelli del Sud, ma il focus principale dovrebbe essere il modo di muovere i piedi, qualcuno conferma?

Non mi piace per niente quando si gira. Mi sembra più un vero e proprio girare le spalle per poi rispondere ad un attacco da dietro, più che caricare un pugno girato (la cui rotazione parte di solito da una posizione frontale rispetto all'avversario). Le dinamiche sono diverse nei due casi.

ho provato dopo aver riguardato il video, facendolo me ne sono reso conto pure io, una cosa simile la facevo in uno stile "nipote del cugino" del Choy Lee Fut

Il tipo però mi sembra solido, potente e che si sia allenato molto in questo stile. Sa quello che fa, anche se avrei preferito anch'io vedere di più gli allievi. Mi sembrano video molto centrati su di lui come impostazione.

anche io penso che vedere di più gli allievi possa rendere meglio l'idea, ma penso anche che per me che andrò eventualmente a fare lezioni private capire come si muove lui è già un ottimo spunto, nel senso che mi è già capitato di andare a visitare una scuola con allievi che si muovevano malino tranne un paio, lo stile mi era piaciuto così avevo deciso di iscrivermi e personalmente mi trovavo bene muovendomi con criterio e superando praticamente subito il resto del gruppo a livello di espressione tecnica (non che io sia un fenomeno, magari era solo una questione di maggiore volontà)

Vorrei vedere dello sparring suo e degli allievi.

altra cosa che mi piacerebbe vedere e magari provare di persona tanto che andrò là :sur:

Mi piacerebbe vedere anche del Jibengong (lavoro di base) per capire di più come genera la forza lo stile e quel tipico modo di muoversi e di stare in posizione.

se ti interessano a livello di Choy Lee Fut si può provare a cercare qualcosa anche di altre scuole ;)

La gente che cerca di capirci qualcosa sul combattimento nel Kung Fu, partendo dallo shen fa del suo stile, mi piace sempre da vedere.

io ho sempre provato a farlo e del Choy Lee Fut, al di là delle tecniche, è proprio lo Shen Fa che mi piace molto!

Grazie Tenchu per aver ravvivato la sezione[1]:sur:
 1. Come ha fatto anche Nick di là per il Baguazhang

grazie a te del contributo, trovo sempre interessanti i tuoi post :thsit:

non ci si dedicava tantissimo tempo, ma ogni tanto si faceva.... peccato che, avendo gia' avuto esperienze precedenti, appena notava che qualche cintura colorata[2] aveva difficolta' con me, fermava tutto e si cominciava a fare altro  :=)
 2. non ho parlato di cinture alte, solo basse ma colorate

nooo, anche da lui gradi e cinture?!?!?!  :'(
il lato positivo è che tanto sullo sparring ci dovrò lavorare per conto mio vista la distanza dalla scuola.
mi confermi comunque che quando si faceva sparring si lavorava in stile?

ho dato un occhio al video di riassuto che hai quotato, e mi e' venuta voglia di rompere le scatole: provate anche voi in palestra ad abbassare la quardia dell'avversario come mostra nel punto 1:21 se ci riuscite

c'erano sicuramente ben altre soluzioni :thsit:
« Ultima modifica: Aprile 08, 2016, 18:49:20 pm da Tenchu »