Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Choy Lay Fut da Gianni De Nittis  (Letto 5519 volte)

Offline Kufù

  • Eroe
  • *****
  • Post: 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • K.Ar.Ma.: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #30 il: Aprile 08, 2016, 21:57:39 pm »
0
nooo, anche da lui gradi e cinture?!?!?!  :'(

cinture no, ho detto cosi' solo per capirci meglio

avevano tutti la cintura gialla perche' fa parte integrante della divisa della scuola

pero' quando andavo io i gradi c'erano, venivano conseguiti tramite un esame a giugno o giu' di li', infatti io ho un diplomino (questo primo esame fu di una facilita' imbarazzante, qualche mio socio ne rimase molto deluso)

adesso non ricordo come facessi a sapere chi era piu' avanti o chi piu' indietro, forse al saluto ci si metteva in linea in ordine di anzianita'

il lato positivo è che tanto sullo sparring ci dovrò lavorare per conto mio vista la distanza dalla scuola.
mi confermi comunque che quando si faceva sparring si lavorava in stile?

a volte si, in altre si andava di sanda

forse lo faceva proprio per farci notare le differenze
Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

Offline Takuanzen

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.421
  • K.Ar.Ma.: +910
  • Pratico: Krav Maga (principiante), Yiquan e Taijiquan rielaborati e mixati in maniera personale
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #31 il: Aprile 09, 2016, 00:36:25 am »
0


a volte si, in altre si andava di sanda

forse lo faceva proprio per farci notare le differenze
Ma con protezioni o senza?
Variava a seconda che si fosse in modalità Sanda o non-Sanda? Questo non l'ho capito. ;)

Questa cosa però dell'interrompere lo sparring quando vi era un esterno con esperienze precedenti però, a dire la verità, non mi piace per niente.  :dis:

Offline Kufù

  • Eroe
  • *****
  • Post: 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • K.Ar.Ma.: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #32 il: Aprile 09, 2016, 02:19:19 am »
+3
Ma con protezioni o senza?

c'erano, addirittura per alcune applicazioni faceva mettere il corpetto

Variava a seconda che si fosse in modalità Sanda o non-Sanda? Questo non l'ho capito. ;)

tranquillo, i guantini si mettevano sia per uno che per l'altro

Questa cosa però dell'interrompere lo sparring quando vi era un esterno con esperienze precedenti però, a dire la verità, non mi piace per niente.  :dis:

si ma lo posso capire, un po' come dire "ok, l'esterno su questo e' piu' preparato, inutile lasciare che il mio si demoralizzi, vediamo se possiamo compensare un'abilita con un'altra"

oh, poi sempre meglio che la modalita' shindaewong, che arriva proietta e mentre l'esterno e' disteso "prima allenarsi, poi combattere" (mi e' stato raccontato, all'inizio non era molto a posto, quando ero arrivato io si era gia' calmato)
Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #33 il: Aprile 09, 2016, 12:26:58 pm »
+1
 :D :D la modalità shindaewong ormai è leggendaria (almeno quella dei primi tempi)

sullo sparring: che dire , se la differenza è tanta e non si conosce l'esterno un pò di prudenza va bene
per dire l'ho visto fare, in questo senso, anche in palestre di SDC, per evitare problemi
ma che dire non mi sembra il caso che dice Kufù , quindi boh  ???
lo chiamavano jack drake

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #34 il: Aprile 11, 2016, 11:22:15 am »
+1
nooo, anche da lui gradi e cinture?!?!?!  :'(

cinture no, ho detto cosi' solo per capirci meglio

avevano tutti la cintura gialla perche' fa parte integrante della divisa della scuola

pero' quando andavo io i gradi c'erano, venivano conseguiti tramite un esame a giugno o giu' di li', infatti io ho un diplomino (questo primo esame fu di una facilita' imbarazzante, qualche mio socio ne rimase molto deluso)

È proprio il concetto di gradi che non mi piace, oltre al fatto che a quanto ne so non dovrebbero essere presenti nella pratica tradizionale, ritengo inutili gli esami fatti nella propria palestra, davanti al proprio istruttore, che senso ha, spese a parte?


adesso non ricordo come facessi a sapere chi era piu' avanti o chi piu' indietro, forse al saluto ci si metteva in linea in ordine di anzianita'

Questa cosa però dell'interrompere lo sparring quando vi era un esterno con esperienze precedenti però, a dire la verità, non mi piace per niente.  :dis:

si ma lo posso capire, un po' come dire "ok, l'esterno su questo e' piu' preparato, inutile lasciare che il mio si demoralizzi, vediamo se possiamo compensare un'abilita con un'altra"

Rispondo sia a Kufù, che a Luke, che a Takuanzen (in ordine alfabetico) in questo quote:
capisco l'istruttore che interrompe uno sparring con un esterno, da un lato potrebbe farlo per non far demoralizzare troppo l'allievo, dall'altra per tutelare il proprio operato, sull'intensità non possiamo sapere quale fosse, tranne Kufù ovviamente
una volta, a questo proposito, ero andato a visitare una scuola di Shorei Kan Goju Ryu, il ragazzo che mi ci aveva portato veniva sia da altre pratiche di AM che SDC, era parecchio portato al combattimento, non solo in palestra e mi aveva raccontato di come quando arrivò in questa scuola fece un giro di sparring con alcuni allievi avanzati, certi di loro dopo quella sera abbandonarono per darsi alla Kick Boxing
altro episodio accadde a me, andai in una scuola di Ju Jitsu metodo Mazzoni per allenare lo sparring seguendo il mio stile, data la distanza del mio insegnante (Liguria io, Trentino lui), contatto leggerissimo in questo caso, ebbi sempre la meglio e tutti mi riempirono di domande per giorni sulla mia pratica, continuando però la loro, però mi chiedo: se il mio insegnante dell'epoca avesse avuto una scuola lì vicino? Nessuno aveva pensato ad un'eventuale differenza di esperienza, ma solo alle differenze presenti tra il "mio" stile ed il "suo"

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #35 il: Aprile 11, 2016, 11:49:43 am »
+2
Con rispetto per kufu' ritengo che se lui mettesse in difficoltà i suoi allievi e quest'ultimo lo notasse al punto da risentirsene...questa e' decisamente una scuola da evitare visto che evidentemente il maestro non e' in grado di crescere validi allievi.



Peraltro anche dai video con protezioni asimmetriche e show del maestro si vede sia ancora attaccato al vecchio modo di praticare kung fu, quindi direi che se si e' interessati alle forme tutto bello ma per combattere mi sembra un po' un azzardo andare da qualcuno di pure lontano,che sparring ne fa poco e a gusto suo e che sembra avere interesse a mantenere uno status.

Anche perche' e' divertente ma sono manate larghe....
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #36 il: Aprile 11, 2016, 13:36:01 pm »
+2
Con rispetto per kufu' ritengo che se lui mettesse in difficoltà i suoi allievi e quest'ultimo lo notasse al punto da risentirsene...questa e' decisamente una scuola da evitare visto che evidentemente il maestro non e' in grado di crescere validi allievi.

Non lo so quale fosse il motivo, io ho solo buttato lì due ipotesi ma senza certezze




Peraltro anche dai video con protezioni asimmetriche e show del maestro si vede sia ancora attaccato al vecchio modo di praticare kung fu,

Cosa si intende esattamente con "protezioni asimmetriche"?
Esattamente invece a cosa ti riferisci con "vecchio modo di praticare Kung Fu"?

quindi direi che se si e' interessati alle forme tutto bello ma per combattere mi sembra un po' un azzardo andare da qualcuno di pure lontano,che sparring ne fa poco e a gusto suo e che sembra avere interesse a mantenere uno status.

Le forme mi interessano poco, leggevo su un forum straniero la lista delle forme della corrente Buk Sing e dovrebbero essere 9 o 10 disarmate e 2 armate (una di bastone, l'altra non ricordo), io avrei gradito da una a tre, ma meglio che le oltre 100 della branca Hung Sing.
Detto questo rispondo sotto al resto ;)


Anche perche' e' divertente ma sono manate larghe....

Come forse avevo accennato nella sezione sugli stili interni di Kung Fu, mi sono reso conto che le mie motivazioni di pratica stanno pian piano sempre più cambiando, miro a divertirmi nella pratica senza pensare troppo ad altro, è vero che mi piace lo sparring mantenendo i criteri dello stile praticato ed il Choy Lee Fut mi è sempre sembrato uno stile applicabile, ma soprattutto che mi farebbe divertire sia negli esercizi a coppia, che con i colpitori, che appunto nello sparring.
Tornando un attimo al discorso forme, piacendomi molto come stile credo che riuscirò a tollerarle senza troppi problemi
Apprezzo la tua opinione e capisco il tuo punto di vista, semplicemente è uno stile che mi affascina troppo e da troppo tempo, per questo sono molto curioso di provarlo e magari vengo anche sviato non dando peso ai lati negativi
« Ultima modifica: Aprile 11, 2016, 13:37:54 pm da Tenchu »

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #37 il: Aprile 11, 2016, 14:18:43 pm »
+3
Se lo fai per divertiti non servono ulteriori motivazioni  :)
Spoiler per testo nascosto:

Protezioni asimmetriche significa che uno ha caschetto e guantoni e l'altro a mani nude.
E' un tipo di lavoro che si usa solo in casi particolari, ad esempio io mi imbottisco come omino michelin e ti aggredisco con un bastone, tu hai solo i guantini ma puoi difenderti FULL force, serve  a far lavorare te!
Nel wing chun invece e' frequente vedere l'istruttore senza protezioni menare l'allievo imbottito. Li lo stai usando come sacco.
E' psicologico,come l'insegnante che si allena con gli occhiali...
Le protezioni si mettono uguali e deve essere chiaro a entrambi che i colpi arrivano senza sconti.


Vecchio modo di praticare kung fu.
Poco sparring tanto status. Se inizio a parlare di quel che non va nel kung fu in italia finisco domani.
Diciamo cose da poco,se vai da questo signore con altre esperienze difficilmente sara' interessato ad innestarsi su di esse e farti crescere.
Piu' probabile che sia,come consuetudine nel kung fu, un mondo fatto di grandi Io e di opinioni con differenti pesi.

Comunque,per capirci sul vecchio modo, "l'accento e' sul maestro invece che sull'allievo".


Forme ne puo' bastare mezza,ma se ci dedichi meta' allenamento eccola li...
Cosi' come le tecniche a coppia...magari fanno esercizi a due per due ore alla volta,ma bisogna vedere quando diventano non collaborativi.
Ma poi se a uno non piacciono le forme cosa va a fare kung fu a fare?
Il kung fu e' bello per quello...


Manate larghe.
Di nuovo,se ti piace e' ok. Ma una valutazione marziale sulla sua efficacia?
Peraltro con che ottica vai li? integrare capacita' e svilupparti come combattente o vai a fare della ginnastica interessante?
In termini kungfungosi...diciamo 10 anni per iniziare a combattere in stile? tu andresti solo a volte visto che sei lontano no?
Quanto stimi prima di avere risultati?




Demo che mi par coprire il lavoro della scuola
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #38 il: Aprile 11, 2016, 19:55:25 pm »
0
i bambini nel video sono bellini da morire
lo so non c'entra nulla ma è la prima cosa che ho pensato :) :)
lo chiamavano jack drake

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #39 il: Aprile 12, 2016, 17:35:54 pm »
0
Se lo fai per divertiti non servono ulteriori motivazioni  :)

lo penso anche io :thsit:

Spoiler per testo nascosto:

Protezioni asimmetriche significa che uno ha caschetto e guantoni e l'altro a mani nude.
E' un tipo di lavoro che si usa solo in casi particolari, ad esempio io mi imbottisco come omino michelin e ti aggredisco con un bastone, tu hai solo i guantini ma puoi difenderti FULL force, serve  a far lavorare te!

ah ok, beh ma nel caso dei video di sparring non se ne è visto e quando l'istruttore era senza protezioni che provava le tecniche con l'allievo imbottito, si vedeva dietro l'altro allievo, anch'esso imbottito, questo mi fa supporre che l'istruttore stesse dando delle dritte per lo sparring

Nel wing chun invece e' frequente vedere l'istruttore senza protezioni menare l'allievo imbottito. Li lo stai usando come sacco.
E' psicologico,come l'insegnante che si allena con gli occhiali...
Le protezioni si mettono uguali e deve essere chiaro a entrambi che i colpi arrivano senza sconti.

sono d'accordo con te e questa cosa del blocco psicologico di chi è più protetto l'avevo fatto notare in passato anche a dei conoscenti con cui mi allenavo ogni tanto

Vecchio modo di praticare kung fu.
Poco sparring tanto status. Se inizio a parlare di quel che non va nel kung fu in italia finisco domani.

sul punto poco sparring, da quel che ha detto Kufù credo tu abbia ragione, vedrò di far cambiare la situazione se e quando riuscirò a portare il Choy Lee Fut dalle mie parti :hakama:

Diciamo cose da poco,se vai da questo signore con altre esperienze difficilmente sara' interessato ad innestarsi su di esse e farti crescere.
Piu' probabile che sia,come consuetudine nel kung fu, un mondo fatto di grandi Io e di opinioni con differenti pesi.

spero proprio che non sia così, ma sono già stato in un paio di ambienti simili, sono riuscito a tirar fuori del buono anche da quelle situazioni, è pur vero che sono percorsi che ho volutamente interrotto :dis:


Comunque,per capirci sul vecchio modo, "l'accento e' sul maestro invece che sull'allievo".

vedi sopra :(



Forme ne puo' bastare mezza,ma se ci dedichi meta' allenamento eccola li...
Cosi' come le tecniche a coppia...magari fanno esercizi a due per due ore alla volta,ma bisogna vedere quando diventano non collaborativi.
Ma poi se a uno non piacciono le forme cosa va a fare kung fu a fare?
Il kung fu e' bello per quello...

si dice "il mondo è bello perché è vario", io nel Karate ho sempre cercato stili con poche forme, nel Kung Fu idem.
non credo all'utilità delle forme al di là di un riassunto di esercizi da portare in coppia e nel mio caso che studierei a parecchi km di distanza da casa mia, potrebbero inculcarmi meglio il modo di muoversi tipico dello stile (cosa già accaduta in passato), detto questo, se da un lato è vero che una mi sembra sufficiente, zero mi farebbero sembrare che manchi qualcosa, ma gli stili di Kung Fu che mi piacciono, non lo fanno certo per la presenza delle forme ;)


Manate larghe.
Di nuovo,se ti piace e' ok. Ma una valutazione marziale sulla sua efficacia?

in ambito di stili cinesi i praticanti di Choy Lee Fut da quel che ho potuto leggere in giro sono tra quelli che si dimostrano più efficaci da sempre, ma come detto a me interessa divertirmi ed il modo di muoversi di questo stile mi piace parecchio

Peraltro con che ottica vai li?

divertimento, già detto :P

integrare capacita' e svilupparti come combattente o vai a fare della ginnastica interessante?

movimenti per me interessanti che ritengo applicativi per averli provati in sparring dove presenti in stili simili da me praticati

In termini kungfungosi...diciamo 10 anni per iniziare a combattere in stile? tu andresti solo a volte visto che sei lontano no?
Quanto stimi prima di avere risultati?

non sarò un combattente ma la testa per riportare in sparring ciò che praticavo ce l'ho sempre messa, sono sempre riuscito a far riconoscere il mio stile di appartenenza, a volte dandole, altre prendendole, ma sempre con il sorriso perché comunque mi sono divertito ogni volta, è una mia mancanza magari, ma non mi interessa essere il migliore, mi interessa portare in contesto libero ciò che faccio in allenamento[/spoiler]



[/spoiler]
Demo che mi par coprire il lavoro della scuola


dal telefonino mi diceva che il video non era più disponibile, dal pc invece è visibile, per questo ho aspettato a rispondere anche se già avevo visto il messaggio

riassunto dello spoiler: Mad ti ringrazio nuovamente delle tue opinioni, non vorrei passare per il sordo che non vuol sentire, è che abbiamo gusti diversi, ma davvero apprezzo il tuo aiuto e sono felice della tua partecipazione alla discussione (questo vale per tutti, sia chiaro!)

P.s. perché abbiamo messo tutto in spoiler che era attinentissimo alla discussione? :P

P.p.s. è la seconda volta che correggo perché mi escono in spoiler solo le tue considerazioni ma non le mi risposte, se anche questo tentativo fallisce non ho intenzione di fare nuovi esperimenti :gh:
« Ultima modifica: Aprile 12, 2016, 17:38:09 pm da Tenchu »

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #40 il: Aprile 12, 2016, 18:29:39 pm »
0
I gusti son sacri  :thsit:  ma se ti interessa combattere per di piu' praticando in maniera occasionale quel posto e' sbagliato.

Spoiler per testo nascosto:

Poi lungi da me convincerti, trovo che sia chiara il tipo di pratica di quella scuola.


"La tradizione cinese abbraccia diverse discipline che riguardano l’uomo, dall’arte marziale legata al combattimento fino alle pratiche filosofiche e culturali per passare alle proprietà mediche anche legate all’attività fisica.
Per questo motivo il programma della Scuola De Nittis affronta gli stili primari (i sistemi portanti della Scuola) differenziando gli stili complementari (sistemi di specializzazione personale) per passare poi al Miao Dao (l’arte cinese della spada lunga). Completano il panorama la Danza del Leone , che oltre a essere un ottimo portafortuna serve per aumentare il coordinamento e la reattività per le arti marziali, e l’allenamento funzionale utilizzato per aumentare la potenza disponibile.
Come detto la cultura cinese e il programma della Scuola non si fermano qui. L’offerta prevede infatti anche l’insegnamento della calligrafia per meglio comprendere l’intera filosofia, la medicina cinese e quindi il Qi Gong per rafforzare la salute.
"


http://denittiskungfu.it/programma/


la pratica olistica di piu' stili:

HUNG SING CHOY LAY FUT
BUK SING CHOY LAY FUT
WIN CHUN
TAIJI QUAN
BAK MEI
HUA QUAN
BAGUAZHANG
XINGYIQUAN
MIAO DAO
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #41 il: Aprile 12, 2016, 18:40:47 pm »
+1
ho trovato roba in archivio  XD

Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #42 il: Aprile 12, 2016, 18:44:06 pm »
0
I gusti son sacri  :thsit:  ma se ti interessa combattere per di piu' praticando in maniera occasionale quel posto e' sbagliato.

Conosci altre scuole di Buk Sing Choy Lee Fut da consigliarmi, magari più verso ovest per favore? (Ho trovato solo Fung Yip Ko ma non ho trovato pareri positivi e anche i video non mi sono piaciuti)
Non ce ne fossero di più vicine allora andrei in quella in oggetto, sono sicuro che riuscirei comunque a divertirmici e a portare in sparring ciò che si fa in allenamento :)


Spoiler per testo nascosto:

Poi lungi da me convincerti, trovo che sia chiara il tipo di pratica di quella scuola.


"La tradizione cinese abbraccia diverse discipline che riguardano l’uomo, dall’arte marziale legata al combattimento fino alle pratiche filosofiche e culturali per passare alle proprietà mediche anche legate all’attività fisica.
Per questo motivo il programma della Scuola De Nittis affronta gli stili primari (i sistemi portanti della Scuola) differenziando gli stili complementari (sistemi di specializzazione personale) per passare poi al Miao Dao (l’arte cinese della spada lunga). Completano il panorama la Danza del Leone , che oltre a essere un ottimo portafortuna serve per aumentare il coordinamento e la reattività per le arti marziali, e l’allenamento funzionale utilizzato per aumentare la potenza disponibile.
Come detto la cultura cinese e il programma della Scuola non si fermano qui. L’offerta prevede infatti anche l’insegnamento della calligrafia per meglio comprendere l’intera filosofia, la medicina cinese e quindi il Qi Gong per rafforzare la salute.
"


http://denittiskungfu.it/programma/


la pratica olistica di piu' stili:

HUNG SING CHOY LAY FUT
BUK SING CHOY LAY FUT
WIN CHUN
TAIJI QUAN
BAK MEI
HUA QUAN
BAGUAZHANG
XINGYIQUAN
MIAO DAO


Spero si possa scegliere di praticare unicamente il Buk Sing CLF!  :o


Come risolvo la questione di rispondere correttamente agli spoiler?

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #43 il: Aprile 12, 2016, 20:57:58 pm »
0
Rev ha il dono di ritrovare tutte le discussioni che vuole  :D :D

Spoiler per testo nascosto:
sono molto invidioso , io non ritrovo una discussione in cui ho partecipato da più di 7 giorni


@Tenchu io se fossi in te comunque proverei, perchè sennò ti rimarrà sempre il dubbio, se cerchi ancora comunque forse puoi spaziare anche in Francia, nel caso ci fosse qualche scuola ( come te la cavi con il francese o il cinese?)
PS: suggerisco la Francia solo perchè sei vicino e perchè la comunità cinese nel sud e a Parigi mi sembra molto presente
lo chiamavano jack drake

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:Choy Lay Fut da Gianni De Nittis
« Risposta #44 il: Aprile 12, 2016, 22:58:21 pm »
+1
ho trovato roba in archivio  XD



Grazie Mad, il topic però parla di discendenze e dubbi su di esse (troppi stili anche secondo me), io dai video vedo un buon modo di esprimere lo stile ed è quello che mi interessa, l'unica è andare di persona, a meno che qualcuno non mi sappia indirizzare in un posto meno lontano (le mie finanze ringrazierebbero)


@Tenchu io se fossi in te comunque proverei, perchè sennò ti rimarrà sempre il dubbio,

Non avere dubbi su questo, io ho sempre sbattuto la testa ovunque ma ho sempre ammesso, nel caso, di aver sbagliato

e cerchi ancora comunque forse puoi spaziare anche in Francia, nel caso ci fosse qualche scuola

Ho cercato fino a Nizza, muovendomi lungo la Costa Azzurra, un giorno sono andato in un negozio che rifornisce parecchie scuole e quando ho chiesto al proprietario se poteva indicarmi qualche scuola di Kung Fu tradizionale mi ha risposto che ormai nri dintorni non si trova molto e che se mi interessano le arti marziali cinesi c'erano possibilità con Wing Chun e Sanda

( come te la cavi con il francese o il cinese?)

con il francese me la cavicchio, col cinese no a meno che non trascino con me un mio amico che però è figlio del capo di una catena di negozi cinesi nella mia città, ergo vive praticamente fra le mura dell'attività

PS: suggerisco la Francia solo perchè sei vicino e perchè la comunità cinese nel sud e a Parigi mi sembra molto presente

Parigi... consideriamo anche le spese di viaggio eh :gh: