Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: mia moglie, la prevenzione e lo spray oc  (Letto 1687 volte)

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« il: Ottobre 07, 2016, 11:21:48 am »
+1
ultimamente ci sono state alcune situazioni che mi hanno fatto pensare all'eventualità di acquistare uno spray al peperoncino da affidare a mia moglie perché sto seriamente cominciando, io che mai sono stato paranoico, a preoccuparmi dell'incolumità di mia moglie.
nel giro degli ultimi mesi ci sono state alcune situazioni, la più pesante è stata l'ultima in cui un uomo nel tardo pomeriggio dopo averla puntata ha cominciato a toccarsi (senza slacciare i pantaloni) e a fare espressioni facciali inequivocabili.
la volta prima due uomini, sempre mentre tornava a casa da sola l'hanno seguita, hanno sbattuto forte i piedi dietro di lei per attirarne l'attenzione e appena si è girata hanno cominciato a mandarle baci, uscire la lingua e pronunciare frasi nella loro lingua.
questi due episodi sono avvenuti con gli immigrati che abbiamo nei centri accoglienza della nostra piccola città, noi viviamo in un paese che si trova in mezzo tra centro di accoglienza nuovo e quello vecchio di fronte al quale ancora si ritrovano, c'è un via vai continuo di giorno e di notte, io NON sono assolutamente razzista, li ho sempre difesi e quando qualcuno li porta a mangiare da noi offrendo loro il cibo la metà la offro con i miei soldi, però sono il primo a dire che tra tante persone buone le teste di cazzo ci sono sempre e visto che sono quasi tutti uomini gli istinti dopo un po' si faranno certamente sentire... detto fatto: una volontaria della Croce Rossa di 19 anni è stata violentata a un paio di km da dove abitiamo noi.
altri due episodi sono accaduti pochi mesi fa, entrambe le volte sono intervenuto io, la prima di fronte a dove lavoro quando sono intervenuto semplicemente portandola alla macchina con un'amica e accompagnandole a casa del ragazzo di lei, giusto per allontanarle da due ubriachi che le stavano importunando, è stato gentile il mio capo a concedermi il tempo di portarle via.
il secondo episodio è avvenuto con una persona che conosciamo entrambi: arrivo e vedo lei bloccata come se temesse qualcosa, intuisco il disagio e saluto l'uomo in questione, vado verso mia moglie e anziché darle un bacio come sempre mi metto in modo da poter avere lui a vista, la abbraccio rapidamente e la accompagno dietro di me, questo perché appena l'avevo salutato si era bloccato pure lui come se fosse stato colto mentre tentava un'azione che non avrebbe dovuto fare, lo guardo, gli chiedo come va, mi risponde, mi domanda altrettanto e taglio corto dicendo che siamo di fretta.
l'ultimo episodio narrato sembra una stupidata, non fosse che mia moglie l'ha visto fuori dal negozio dove lavora che la fissava aspettando che uscisse dal lavoro per poi anticiparla sotto casa, che più volte le ha fatto delle proposte e che era arrivato ad offrirle 500€ per passare mezza giornata insieme (la compagna ha avuto già una pessima esperienza con il marito e ora di questo compagno si fida, la tentazione di denunciarlo o di spaccargli le gambe c'è, ma non voglio rovinare di nuovo la vita a lei quindi mi sto limitando a puntare sulla prevenzione)
fatte queste premesse aggiungo che mia moglie è molto gentile e spesso non si rende conto quando qualcuno sta diventando inopportuno finché non lo diventa palesemente.
altro problema è la sua aggressività pari a zero, mi ha chiesto di prendere parte ad un corso di autodifesa, in estate non c'era niente e allora con un amico ci siamo fatti introdurre al Kali giusto per tirarle fuori un po' di grinta e sicurezza, allo stato attuale non ci siamo ancora riusciti, lui punta molto sulla resistenza anche psicologica (non tipo Kyokushin, ma gli allenamenti mirano molto ad "andare oltre" anche nelle cose semplici), è passato poco tempo, è vero ma non so quante possibilità ci siano di cambiare il suo stato davanti alle paure e onestamente non so quanto seguirebbe un corso di difesa personale (che poi quello per lei raggiungibile è aperto un'ora a settimana).
a questo punto nasce l'idea spray al peperoncino, consigli?
quali modelli per facilità di estrazione e mira?
leggevo che sarebbe meglio lo spray balistico ma nelle armerie in cui ho chiesto c'è solo un modello simil pistola, qualcosa di più facile estrazione? tutorial per un corretto utilizzo ne conoscete? poi ovviamente passeremo alle prove pratiche.
per la questione psicologica invece cosa mi suggerite? prevenzione e sicurezza in se stessa sono cose che le mancano assolutamente, come arma usa ignorare, ma questo va bene quando va a correre e si becca fischi e complimenti, le situazioni di cui ho scritto mi sembrano ben diverse invece, cosa mi suggerite?
ringrazio anticipatamente, spero di aver fatto un quadro capibile della situazione e delle mie preoccupazioni che ripeto, non nascono da un paranoico, i problemi evidenziati li vedo come seri, soprattutto per la questione (purtroppo) migranti e percorso obbligato

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #1 il: Ottobre 07, 2016, 11:43:10 am »
+1
Ciao,

Poi se riesco amplio, comunque questo e' il prodotto migliore (imho di quelli reperibili e legali), vendono anche le cariche inerti per fare i test e imparare a utilizzarlo, raggio di azione utile di qualche metro, adatto a essere impugnato facilmente, si punta e si preme tenendo le mani davanti al viso (l'impugnatura e' pensata in questo senso).
Chiaramente funge da kobutan ma secondo me non e' la parte piu' interessante...

https://www.asp-usa.com/store/defenders-oc/category/70-key-defender
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #2 il: Ottobre 07, 2016, 11:47:27 am »
0
ti ringrazio Mad, ha il getto balistico giusto?
siti italiani da cui acquistarlo ne conosci?
sulla questione personalità invece come la si può far lavorare a tuo parere?

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #3 il: Ottobre 07, 2016, 11:55:44 am »
+2
ti ringrazio Mad, ha il getto balistico giusto?
siti italiani da cui acquistarlo ne conosci?
sulla questione personalità invece come la si può far lavorare a tuo parere?

No il getto balistico da noi non si puo' avere se sei un civile..

La nebuilizzazione e' utile tuttavia, non stende nessuno ma crea un muro di gas irritante,deve servire a creare una finestra per la fuga.
Il key defender funziona bene,senza cambiare impugnatura anche per spruzzare dietro di se' mentre si corre.

Come tutti gli spray da fastidio e tutto quanto ma non "stende", quindi bisogna comunque utilizzarlo all'interno di una strategia piu' ampia.

Dopo (se riesco che ho una brutta giornata lavorativa per fare discorsi precisi) affronto gli altri temi che sono un poco piu' "grossi" :)
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #4 il: Ottobre 07, 2016, 11:56:55 am »
+2
siti italiani da cui acquistarlo ne conosci?

https://www.coltelleriacollini.it/asp/

(non il PALM defedner che e' troppo piccolino, il key permette di fare un paio di generose spruzzate)
https://www.coltelleriacollini.it/asp-key-defender-nero-spray-antiaggressione-a-base-di-peperoncino.html
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #5 il: Ottobre 07, 2016, 12:03:28 pm »
0
grazie ancora, mi avevano spacciato questo per getto balistico:
http://www.radarselfdefence.it/pistola-peperoncino-guardian-angel-2.php

non pensavo che fosse legale solo quello nebulizzante, addirittura per il guardian angel 2 mi avevano detto di non puntare direttamente agli occhi perché troppo potente aggiungendo poi "certo che se uno ti aggredisce se le cerca quindi te ne fotti"

per il tempo vai tranquillo, prenditi tutto quello che ti serve e anzi, grazie infinite per la disponibilità ;)

P.s. noto che dopo il link generico hai messo quello specifico, inizi forse a sospettare che in quanto a pigrizia di ricerca internettiana Gargoyle ha trovato un degno rivale? XD

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #6 il: Ottobre 07, 2016, 17:55:40 pm »
+2
 :D
No e' che mi son sentito stronzo a dire "quello,non quell'altro, cambiano per qualche centimetro" invece che mettere il link diretto  :D

Devo essere onesto non ho mai provato il guardian angel ma cosi' a occhio mi sembra avere una carica un po' piccola e richiede di essere impugnato come una pistola, che non e' il max.
Il getto balistico e' potente ma e' anche piu' difficile da usare, per ovvie ragioni di prendere la mira.

Comunque lo spray e' la "pezza finale" sarebbe sicuramente il caso di lavorare sulla prevenzione.
Cosa importante da sapere e' che la reazione violenta (compreso urlare o gridare NO), qualunque reazione aumenta di MOLTO le possibilità di sopravvivere ad una aggressione sessuale, per incredibile che sembri molte donne terrorizzate o spaesate non reagiscono propriamente.
E' importante anche non comunicare disponbilità, non prendere ad esempio sul ridere delle avances, ridere a una provocazione significa comunicare di accettarla. Al netto delle considerazioni di ciascuno e' molto probabile che via sia un elemento di diversità culturale nella percezione di tali segnali (i luoghi comuni per cui per certe etnie le nostre donne sono tutte troie).

Per quanto riguarda la sicurezza generale sarebbe il caso di riflettere sui percorsi che e' obbligata a fare sola e con cadenza regolare in modo da identificare vie di fuga e di soccorso (banalmente sapere che alle 19:30 resta aperto il bar dell'angolo significa sapere in che direzione correre nel caso serva aiuto) e verificare se vi siano alternative.
Qualsiasi soluzione "pratica" resta subordinata a queste dal momento che ogni forma di "combattimento" esisterebbe solo per poter ottenere libera fuga verso questi punti sicuri.

Citazione
il secondo episodio è avvenuto con una persona che conosciamo entrambi: arrivo e vedo lei bloccata come se temesse qualcosa, intuisco il disagio e saluto l'uomo in questione, vado verso mia moglie e anziché darle un bacio come sempre mi metto in modo da poter avere lui a vista, la abbraccio rapidamente e la accompagno dietro di me, questo perché appena l'avevo salutato si era bloccato pure lui come se fosse stato colto mentre tentava un'azione che non avrebbe dovuto fare, lo guardo, gli chiedo come va, mi risponde, mi domanda altrettanto e taglio corto dicendo che siamo di fretta.

mentre questa mi sembra una storia gia' diversa, e' un tipo che ci prova in maniera seriale con tua moglie? non ho capito che rapporti avete con quest'ultimo...


Non mi ricordo di che zona sei per poter offrire aiuto diretto in merito alla aggressività, io dal canto mio ho una opinione su come si tira fuori l'aggressività della disperazione ma passa per la spiacevole esperienza di scoprire come sono gli stupri e cosa e' una aggressione fisica. E in teoria aiuta anche con il prestare attenzione al pericolo (che pero' e' una cosa soggettivamente brutta perche' detto volgare significa aver piu' consapevolezza delle cose da temere)
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline luke

  • Praticante
  • **
  • Post: 301
  • K.Ar.Ma.: +103
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #7 il: Ottobre 07, 2016, 21:01:36 pm »
0
@tenchu non conosco nulla di spray mi dispiace
volevo solo esprimere solidarietà per la situazione difficile
Luca
lo chiamavano jack drake

Offline Takuanzen

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.424
  • K.Ar.Ma.: +910
  • Pratico: Krav Maga (principiante), Yiquan e Taijiquan rielaborati e mixati in maniera personale
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #8 il: Ottobre 08, 2016, 17:35:57 pm »
+1
ultimamente ci sono state alcune situazioni che mi hanno fatto pensare all'eventualità di acquistare uno spray al peperoncino da affidare a mia moglie perché sto seriamente cominciando, io che mai sono stato paranoico, a preoccuparmi dell'incolumità di mia moglie.
nel giro degli ultimi mesi ci sono state alcune situazioni, la più pesante è stata l'ultima in cui un uomo nel tardo pomeriggio dopo averla puntata ha cominciato a toccarsi (senza slacciare i pantaloni) e a fare espressioni facciali inequivocabili.
la volta prima due uomini, sempre mentre tornava a casa da sola l'hanno seguita, hanno sbattuto forte i piedi dietro di lei per attirarne l'attenzione e appena si è girata hanno cominciato a mandarle baci, uscire la lingua e pronunciare frasi nella loro lingua.
questi due episodi sono avvenuti con gli immigrati che abbiamo nei centri accoglienza della nostra piccola città, noi viviamo in un paese che si trova in mezzo tra centro di accoglienza nuovo e quello vecchio di fronte al quale ancora si ritrovano, c'è un via vai continuo di giorno e di notte, io NON sono assolutamente razzista, li ho sempre difesi e quando qualcuno li porta a mangiare da noi offrendo loro il cibo la metà la offro con i miei soldi, però sono il primo a dire che tra tante persone buone le teste di cazzo ci sono sempre e visto che sono quasi tutti uomini gli istinti dopo un po' si faranno certamente sentire... detto fatto: una volontaria della Croce Rossa di 19 anni è stata violentata a un paio di km da dove abitiamo noi.
altri due episodi sono accaduti pochi mesi fa, entrambe le volte sono intervenuto io, la prima di fronte a dove lavoro quando sono intervenuto semplicemente portandola alla macchina con un'amica e accompagnandole a casa del ragazzo di lei, giusto per allontanarle da due ubriachi che le stavano importunando, è stato gentile il mio capo a concedermi il tempo di portarle via.
il secondo episodio è avvenuto con una persona che conosciamo entrambi: arrivo e vedo lei bloccata come se temesse qualcosa, intuisco il disagio e saluto l'uomo in questione, vado verso mia moglie e anziché darle un bacio come sempre mi metto in modo da poter avere lui a vista, la abbraccio rapidamente e la accompagno dietro di me, questo perché appena l'avevo salutato si era bloccato pure lui come se fosse stato colto mentre tentava un'azione che non avrebbe dovuto fare, lo guardo, gli chiedo come va, mi risponde, mi domanda altrettanto e taglio corto dicendo che siamo di fretta.
l'ultimo episodio narrato sembra una stupidata, non fosse che mia moglie l'ha visto fuori dal negozio dove lavora che la fissava aspettando che uscisse dal lavoro per poi anticiparla sotto casa, che più volte le ha fatto delle proposte e che era arrivato ad offrirle 500€ per passare mezza giornata insieme (la compagna ha avuto già una pessima esperienza con il marito e ora di questo compagno si fida, la tentazione di denunciarlo o di spaccargli le gambe c'è, ma non voglio rovinare di nuovo la vita a lei quindi mi sto limitando a puntare sulla prevenzione)
fatte queste premesse aggiungo che mia moglie è molto gentile e spesso non si rende conto quando qualcuno sta diventando inopportuno finché non lo diventa palesemente.
altro problema è la sua aggressività pari a zero, mi ha chiesto di prendere parte ad un corso di autodifesa, in estate non c'era niente e allora con un amico ci siamo fatti introdurre al Kali giusto per tirarle fuori un po' di grinta e sicurezza, allo stato attuale non ci siamo ancora riusciti, lui punta molto sulla resistenza anche psicologica (non tipo Kyokushin, ma gli allenamenti mirano molto ad "andare oltre" anche nelle cose semplici), è passato poco tempo, è vero ma non so quante possibilità ci siano di cambiare il suo stato davanti alle paure e onestamente non so quanto seguirebbe un corso di difesa personale (che poi quello per lei raggiungibile è aperto un'ora a settimana).
a questo punto nasce l'idea spray al peperoncino, consigli?
quali modelli per facilità di estrazione e mira?
leggevo che sarebbe meglio lo spray balistico ma nelle armerie in cui ho chiesto c'è solo un modello simil pistola, qualcosa di più facile estrazione? tutorial per un corretto utilizzo ne conoscete? poi ovviamente passeremo alle prove pratiche.
per la questione psicologica invece cosa mi suggerite? prevenzione e sicurezza in se stessa sono cose che le mancano assolutamente, come arma usa ignorare, ma questo va bene quando va a correre e si becca fischi e complimenti, le situazioni di cui ho scritto mi sembrano ben diverse invece, cosa mi suggerite?
ringrazio anticipatamente, spero di aver fatto un quadro capibile della situazione e delle mie preoccupazioni che ripeto, non nascono da un paranoico, i problemi evidenziati li vedo come seri, soprattutto per la questione (purtroppo) migranti e percorso obbligato
Ciao Tenchu,
tu vivi in una zona di confine, zona critica e quindi ci credo che non dev'essere un contesto facile in cui vivere. Hai la mia solidarietà!
Ascolta il consiglio del buon Mad, con cui concordo in pieno, anche perché la mia compagna una volta si trasse via da una situazione simile semplicemente mettendo le mani avanti e urlando con decisione "No, stai lontano!".
La componente psicologica è fondamentale in queste situazioni.
Sullo spray al peperoncino non so molto. Mi interesserebbe sapere quali sono i suoi componenti, oltre al peperoncino e contro quali tipologie di aggressori funziona. Avevo sentito che con persone fortemente motivate o in stati di coscienza alterata per abuso di sostanze la sua efficacia diminuiva...qualcuno me lo può confermare?
 ;)

Offline Zìxué

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.027
  • La fuga è lo stratagemma migliore
  • K.Ar.Ma.: +2276
  • Pratico: Neijia
Gli uomini si dividono in tre categorie: quelli intelligenti e quelli così stupidi che non sanno neanche contare

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #10 il: Ottobre 13, 2016, 12:13:37 pm »
+1
:D
No e' che mi son sentito stronzo a dire "quello,non quell'altro, cambiano per qualche centimetro" invece che mettere il link diretto  :D

Devo essere onesto non ho mai provato il guardian angel ma cosi' a occhio mi sembra avere una carica un po' piccola e richiede di essere impugnato come una pistola, che non e' il max.
Il getto balistico e' potente ma e' anche piu' difficile da usare, per ovvie ragioni di prendere la mira.

da quel che mi è stato detto il problema mira si pone poco perché è sufficiente colpire il corpo per avere comunque effetto, mi era stato parlato anche di prova fatta sparando a terra ma questa mi sembra, da ignorante in materia, una leggenda


Comunque lo spray e' la "pezza finale" sarebbe sicuramente il caso di lavorare sulla prevenzione.
Cosa importante da sapere e' che la reazione violenta (compreso urlare o gridare NO), qualunque reazione aumenta di MOLTO le possibilità di sopravvivere ad una aggressione sessuale, per incredibile che sembri molte donne terrorizzate o spaesate non reagiscono propriamente.
E' importante anche non comunicare disponbilità, non prendere ad esempio sul ridere delle avances, ridere a una provocazione significa comunicare di accettarla.

lei quando riceve apprezzamenti tira dritto, se già sta facendo jogging continua con la corsa, se cammina accelera il passo, in genere nemmeno si volta

Al netto delle considerazioni di ciascuno e' molto probabile che via sia un elemento di diversità culturale nella percezione di tali segnali (i luoghi comuni per cui per certe etnie le nostre donne sono tutte troie).

se poi consideri che lei è sudamericana i luoghi comuni sulla troiaggine aumentano vertiginosamente


Per quanto riguarda la sicurezza generale sarebbe il caso di riflettere sui percorsi che e' obbligata a fare sola e con cadenza regolare in modo da identificare vie di fuga e di soccorso (banalmente sapere che alle 19:30 resta aperto il bar dell'angolo significa sapere in che direzione correre nel caso serva aiuto) e verificare se vi siano alternative.
Qualsiasi soluzione "pratica" resta subordinata a queste dal momento che ogni forma di "combattimento" esisterebbe solo per poter ottenere libera fuga verso questi punti sicuri.

analisi fatte, il problema è che lei a correre è allenata sulla resistenza, non sugli scatti, c'è un lungo tratto da fare senza anima viva e tante volte questi ragazzi girano in gruppo, tant'è che non mi fido nemmeno a farla andare in bicicletta motivo per cui avendo io il mattino libero mi occupo di portarla al lavoro e di andarla a riprendere (sono stato costretto a mettere la sveglia anche al mio cellulare perché lei per non svegliarmi presto (dato che rientro tardi) si svegliava spegnando la sua e andava via senza far rumore)


Citazione
il secondo episodio è avvenuto con una persona che conosciamo entrambi: arrivo e vedo lei bloccata come se temesse qualcosa, intuisco il disagio e saluto l'uomo in questione, vado verso mia moglie e anziché darle un bacio come sempre mi metto in modo da poter avere lui a vista, la abbraccio rapidamente e la accompagno dietro di me, questo perché appena l'avevo salutato si era bloccato pure lui come se fosse stato colto mentre tentava un'azione che non avrebbe dovuto fare, lo guardo, gli chiedo come va, mi risponde, mi domanda altrettanto e taglio corto dicendo che siamo di fretta.

mentre questa mi sembra una storia gia' diversa, e' un tipo che ci prova in maniera seriale con tua moglie? non ho capito che rapporti avete con quest'ultimo...

lui tenta di fare l'amicone con entrambi, siamo però amici della sua compagna e abbiamo deciso di evitare di far sapere a lei di questa cosa perché già in passato aveva sofferto anni a causa del suo ex marito (ciò non toglie che se gli episodi si dovessero ripetere potrei perdere la pazienza).
c'è anche da dire che a volte la ruota sembra davvero girare perché deve aver fatto qualche torto a qualcun altro e l'ha pagata, sarà che non sa con chi prendersela ma ha smesso di disturbare anche mia moglie per il momento



Non mi ricordo di che zona sei per poter offrire aiuto diretto in merito alla aggressività,

Ventimiglia, io però chiedevo dei consigli da poter applicare direttamente oltre ad un eventuale corso da affiancare ;)

io dal canto mio ho una opinione su come si tira fuori l'aggressività della disperazione ma passa per la spiacevole esperienza di scoprire come sono gli stupri e cosa e' una aggressione fisica. E in teoria aiuta anche con il prestare attenzione al pericolo (che pero' e' una cosa soggettivamente brutta perche' detto volgare significa aver piu' consapevolezza delle cose da temere)

ho conosciuto nella mia attualmente breve vita due ragazze che hanno subito aggressioni sessuali, senza entrare nel merito posso dire con certezza che se prima erano entrambe ragazze di carattere adesso rimarrebbero pietrificate solo a vedere qualcuno pronto a tirare uno schiaffo, in particolare quella che ha subito un'aggressione completa da parte di tre uomini che ne hanno abusato più volte, l'altra che è stata costretta ad un rapporto orale si è portata dietro meno strascichi e chi le conosce e ne conosce le storie le differenze balzano subito all'occhio, entrambe mi avevano chiesto in passato di mostrarle qualcosa per difendersi, le ho detto che non ero la persona adatta ma giusto per dar loro un intro ho provato a mostrare qualcosa, la prima rimaneva pietrificata appena avanzavo, la seconda se rimaneva scoperta e io avevo modo di reagire alla sua difesa, nessuna delle due ha poi voluto prendere parte ad un corso

@tenchu non conosco nulla di spray mi dispiace
volevo solo esprimere solidarietà per la situazione difficile
Luca

grazie Luke ;)
si spera sia un disagio temporaneo, anche se in poco più di un anno la situazione è peggiorata.

ultimamente ci sono state alcune situazioni che mi hanno fatto pensare all'eventualità di acquistare uno spray al peperoncino da affidare a mia moglie perché sto seriamente cominciando, io che mai sono stato paranoico, a preoccuparmi dell'incolumità di mia moglie.
nel giro degli ultimi mesi ci sono state alcune situazioni, la più pesante è stata l'ultima in cui un uomo nel tardo pomeriggio dopo averla puntata ha cominciato a toccarsi (senza slacciare i pantaloni) e a fare espressioni facciali inequivocabili.
la volta prima due uomini, sempre mentre tornava a casa da sola l'hanno seguita, hanno sbattuto forte i piedi dietro di lei per attirarne l'attenzione e appena si è girata hanno cominciato a mandarle baci, uscire la lingua e pronunciare frasi nella loro lingua.
questi due episodi sono avvenuti con gli immigrati che abbiamo nei centri accoglienza della nostra piccola città, noi viviamo in un paese che si trova in mezzo tra centro di accoglienza nuovo e quello vecchio di fronte al quale ancora si ritrovano, c'è un via vai continuo di giorno e di notte, io NON sono assolutamente razzista, li ho sempre difesi e quando qualcuno li porta a mangiare da noi offrendo loro il cibo la metà la offro con i miei soldi, però sono il primo a dire che tra tante persone buone le teste di cazzo ci sono sempre e visto che sono quasi tutti uomini gli istinti dopo un po' si faranno certamente sentire... detto fatto: una volontaria della Croce Rossa di 19 anni è stata violentata a un paio di km da dove abitiamo noi.
altri due episodi sono accaduti pochi mesi fa, entrambe le volte sono intervenuto io, la prima di fronte a dove lavoro quando sono intervenuto semplicemente portandola alla macchina con un'amica e accompagnandole a casa del ragazzo di lei, giusto per allontanarle da due ubriachi che le stavano importunando, è stato gentile il mio capo a concedermi il tempo di portarle via.
il secondo episodio è avvenuto con una persona che conosciamo entrambi: arrivo e vedo lei bloccata come se temesse qualcosa, intuisco il disagio e saluto l'uomo in questione, vado verso mia moglie e anziché darle un bacio come sempre mi metto in modo da poter avere lui a vista, la abbraccio rapidamente e la accompagno dietro di me, questo perché appena l'avevo salutato si era bloccato pure lui come se fosse stato colto mentre tentava un'azione che non avrebbe dovuto fare, lo guardo, gli chiedo come va, mi risponde, mi domanda altrettanto e taglio corto dicendo che siamo di fretta.
l'ultimo episodio narrato sembra una stupidata, non fosse che mia moglie l'ha visto fuori dal negozio dove lavora che la fissava aspettando che uscisse dal lavoro per poi anticiparla sotto casa, che più volte le ha fatto delle proposte e che era arrivato ad offrirle 500€ per passare mezza giornata insieme (la compagna ha avuto già una pessima esperienza con il marito e ora di questo compagno si fida, la tentazione di denunciarlo o di spaccargli le gambe c'è, ma non voglio rovinare di nuovo la vita a lei quindi mi sto limitando a puntare sulla prevenzione)
fatte queste premesse aggiungo che mia moglie è molto gentile e spesso non si rende conto quando qualcuno sta diventando inopportuno finché non lo diventa palesemente.
altro problema è la sua aggressività pari a zero, mi ha chiesto di prendere parte ad un corso di autodifesa, in estate non c'era niente e allora con un amico ci siamo fatti introdurre al Kali giusto per tirarle fuori un po' di grinta e sicurezza, allo stato attuale non ci siamo ancora riusciti, lui punta molto sulla resistenza anche psicologica (non tipo Kyokushin, ma gli allenamenti mirano molto ad "andare oltre" anche nelle cose semplici), è passato poco tempo, è vero ma non so quante possibilità ci siano di cambiare il suo stato davanti alle paure e onestamente non so quanto seguirebbe un corso di difesa personale (che poi quello per lei raggiungibile è aperto un'ora a settimana).
a questo punto nasce l'idea spray al peperoncino, consigli?
quali modelli per facilità di estrazione e mira?
leggevo che sarebbe meglio lo spray balistico ma nelle armerie in cui ho chiesto c'è solo un modello simil pistola, qualcosa di più facile estrazione? tutorial per un corretto utilizzo ne conoscete? poi ovviamente passeremo alle prove pratiche.
per la questione psicologica invece cosa mi suggerite? prevenzione e sicurezza in se stessa sono cose che le mancano assolutamente, come arma usa ignorare, ma questo va bene quando va a correre e si becca fischi e complimenti, le situazioni di cui ho scritto mi sembrano ben diverse invece, cosa mi suggerite?
ringrazio anticipatamente, spero di aver fatto un quadro capibile della situazione e delle mie preoccupazioni che ripeto, non nascono da un paranoico, i problemi evidenziati li vedo come seri, soprattutto per la questione (purtroppo) migranti e percorso obbligato
Ciao Tenchu,
tu vivi in una zona di confine, zona critica e quindi ci credo che non dev'essere un contesto facile in cui vivere. Hai la mia solidarietà!

il problema è che prima erano proprio in frontiera con polizia italiana, esercito italiano e polizia francese a tenerli d'occhio, ora capendo che in Francia non riusciranno ad arrivarci hanno invaso città e paese in cui abito io che è una via di passaggio con il paese accanto dove è stato allestito un campo accoglienza.
la domanda che poi tutti hanno fatto è stata: ma se scappano da un paese in guerra, perché ci sono solo uomini? non ci sono né donne né bambini! dopo svariati mesi (forse anche un anno) si sono viste arrivare delle donne, una percentuale bassissima rispetto agli uomini, per di più molti di loro non hanno voluto fornire i propri dati.
ripeto, ero il primo a difenderli quando ne parlavano male, sono ancora il primo a dire che ci saranno anche tanti buoni e qualche testa calda, ma ormai pure io mi schiero con i diffidenti

Ascolta il consiglio del buon Mad, con cui concordo in pieno, anche perché la mia compagna una volta si trasse via da una situazione simile semplicemente mettendo le mani avanti e urlando con decisione "No, stai lontano!".

non c'è molta presenza di gente in quel tratto di strada, non so quanto la cosa possa servire, so solo che ormai o è con me o deve adattarsi agli orari degli autobus, la sera quando torna dal corso di Macumba a cui ha da poco preso parte viene sempre riaccompagnata in macchina da una nostra amica che è anche l'insegnante del corso

La componente psicologica è fondamentale in queste situazioni.

è infatti quella su cui vorrei capire come lavorare.

Sullo spray al peperoncino non so molto. Mi interesserebbe sapere quali sono i suoi componenti, oltre al peperoncino e contro quali tipologie di aggressori funziona. Avevo sentito che con persone fortemente motivate o in stati di coscienza alterata per abuso di sostanze la sua efficacia diminuiva...qualcuno me lo può confermare?
 ;)

spero che nessuno confermi :-\
« Ultima modifica: Ottobre 13, 2016, 12:24:52 pm da Tenchu »

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
« Ultima modifica: Ottobre 19, 2016, 13:34:57 pm da Tenchu »

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #12 il: Novembre 08, 2016, 12:28:12 pm »
0
mentre qui ci sono stati altri accadimenti (per ora rapine su gente che girava con il telefonino in mano e nulla di più, tranne un caso in cui una donna è stata picchiata da tre individui durante la rapina), sperando che prima o poi qualcuno decida di organizzare delle ronde, vorrei fare una domanda al volo: dato che mia moglie quando ci alleniamo tende a chiudere gli occhi o a coprirsi subito come se fosse terrorizzata da un attacco, quando chi attacca si fa più incalzante (non parlo di sparring, ma di semplici esercizi), mi è stato suggerito di farle indossare un caschetto con grata, quando siamo a casa e di ripetere gli esercizi andando a segno, ovviamente in maniera controllata ed insistendo un po' quando si chiude a riccio senza tentare nessuna reazione, questa cosa potrebbe essere d'aiuto o sarebbe ancora più deleteria?

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #13 il: Novembre 08, 2016, 12:33:02 pm »
+2
Hai dei guantoni grossi?

Con le ragazze noi facevamo accompagnamento, cioe' stai ferma e cerchi di darmi una testata sul guantone mentre arriva un pugno sulla fronte. (falla andare piano che quando capisce puo' farti male...)
Cosi' per vederlo devi guardarlo, impari ad andare avanti e capisci che i colpi che arrivano in allenamento sono controllati.

Cerca comunque di farla divertire  :)

Continuo a non invidiare la tua situazione...in groppa al bruco!
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Tenchu

  • Praticante
  • **
  • Post: 699
  • K.Ar.Ma.: +282
Re:mia moglie, la prevenzione e lo spray oc
« Risposta #14 il: Novembre 08, 2016, 13:01:38 pm »
+1
Hai dei guantoni grossi?

Con le ragazze noi facevamo accompagnamento, cioe' stai ferma e cerchi di darmi una testata sul guantone mentre arriva un pugno sulla fronte. (falla andare piano che quando capisce puo' farti male...)
Cosi' per vederlo devi guardarlo, impari ad andare avanti e capisci che i colpi che arrivano in allenamento sono controllati.

ottimo consiglio, non avevo proprio pensato a questa cosa, grazie mille!!!
immagino sia solo il primo step, poi l'allenamento si evolve o da lì si passa agli allenamenti più comuni?


Cerca comunque di farla divertire  :)

è la mia prima preoccupazione quando pratica perché non voglio farle perdere l'entusiasmo :thsit:


Continuo a non invidiare la tua situazione...in groppa al bruco!

ti ringrazio, a chi è andato a chiedere in comune è stato risposto che si dovrà sopportare questa situazione per almeno altri 20 anni perché non arrivano aiuti dal governo, il nostro sindaco si è distaccato dal partito (PD) perché le sue richieste vengono ignorate, quando è arrivato il ministro Alfano a controllare la situazione sono stati fatti sparire tutti i migranti, riapparsi un paio di giorni dopo la sua visita, qui secondo me dovesse succedere qualcosa di veramente serio ci ritroveremmo in mezzo ad una guerra cittadina :dis: