Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.  (Letto 2605 volte)

Offline Tran Hung Dao

  • Guerriero
  • ****
  • Post: 2.768
  • Essere forti per essere utili
  • K.Ar.Ma.: +216
    • VOVINAM Viet Vo Dao a Milano - Un. VVVD Italia
  • Pratico: Vovinam Việt Võ Đạo
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #15 il: Ottobre 29, 2016, 11:24:16 am »
0
Citazione
So che alcuni di voi praticano discipline dove c'è davvero un settore agonistico e un settore amatoriale.. tipo il JUDO da quello che ho capito, la KICK, la MT.. altro.. da noi no.
Gli agonisti sono dei normali praticanti che decidono anche di fare gare.
Non si fanno gare tutti i Weekend e nn ci si dedica solo quello.
Allenamento per tutti, agonisti amatoriali... quando ci sono le gare ci si prepara, quando non ce ne sono si allena il programma, ci si migliora e non finalizzato all'agonismo.. mentre un AGONISTA VERO si allena sempre al fine della prossima gara anche se tra un anno.. ecco, da noi non è così per vari motivi

Punto di vista da valutare.
C'è l'agonista che vuole far le gare, l'agonista che mira alla finale di un campionato nazionale e quello che deve qualificarsi ai giochi olimpici.
Tutti quanti si allenano normalmente per migliorare tecnicamente in maniera generale E in maniera individuale. Ci sono allenamenti che vertono sulla tecnica individuale e allenamenti che vertono sulla tecnica individuale. Normalmente gli agonisti hanno anche una parte  di atletismo e preatletismo lavorata "a parte".
Per quanto ci siano ore in comune tra amatori e agonisti è palese che la differenza di resa tra chi si allena dieci ore la settimana e chi passa le venti sia marcato sopratutto sul medio-lungo periodo.
Ergo le attività vengono normalmente divise tra lavoro in comune e lavoro differenziato.
Detto questo, ci si prepara per la gara significa, in atleti di medio-alto livello, finalizzare la preparazione ad 1-2 appuntamenti durante l'anno. Tutte le altre gare sono semplicemente un checkpoint del lavoro svolto e non avrebbe senso far alcun tipo di lavoro mirato. Discorso diverso per gli atleti ad altissimo livello ma lì anche l' allenamento è diverso.
Totalmente d'accordo sul tuo punto di analisi!

Fatti spiegare meglio la situazione, perché da quel che leggo hai una gran confusione in testa.

Quando ti tesseri in FPI devi dichiarare se hai altri match in altri SDC, per curare gli abbinamenti e tutelare gli atleti.
Quando firmi il pregare prima di un match, c'è una casella da compilare per scrivere se hai fatto match di altri sdc - mi risulta che un pugile dilettante che ha combattuto sicuramente nel 2015 sia anche "professionista" di mma e ha normalmente combattuto di boxe.

Dopodiché: ti tesseri per una società e combatti per quella e la società, con il o i suoi tecnici, ti segue nelle riunioni. Vuoi cambiare società? Liberissimo di farlo, ci sono precisi regolamenti per questo.

Gare di boxe extra-FPI: non dovrebbero essercene, il pugilato dilettantistico in Italia è regolato dalla FPI. A me risulta che il "monopolio" sia ancora in atto, per quanto qualche società faccia la "furba" e faccia garette simil boxe.

Non ci sono "gare di boxe" in giro. Ci sono riunioni ordinarie organizzate da questa o quella pugilistica che chiama i pugili di altre pugilistiche per fare gli abbinamenti.

Io la confusione ce l'ho di sicuro altrimenti non chiedevo.. e soprattutto non ho in mano io questo contratto e parlo per un mio atleta.. quindi un po' confuso, ha 20 anni e prende tutto alla leggera, e ha sicuramente capito poco.. non è stupido, sia chiaro.. anzi.. ma molto "ragazzino".. non molto abituato a farsi le cose da solo.. infatti mi chiama ogni due per tre..

Le gare di Boxe hanno il monopolio, lo so.. io intendevo il MONOPOLIO SPORTIVO in un altro modo, che è vietato.. ovvero vietare ad un atleta di praticare altro a meno che non ci sia un contratto, ma solo gli sport professionistici lo possono fare.

Cmq se riesco mi faccio portare questo foglio, altrimenti così è tutto un po' campato in aria.. perchè da quello che ho capito non esattamente come spieghi tu Raven.. da quello che riferiscono, sia chiaro.
Tu sei tesserato FPI?

Offline Raven81

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 1.076
  • K.Ar.Ma.: +905
  • Pratico: Quasi niente
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #16 il: Ottobre 29, 2016, 11:33:28 am »
0
Cmq se riesco mi faccio portare questo foglio, altrimenti così è tutto un po' campato in aria.. perchè da quello che ho capito non esattamente come spieghi tu Raven.. da quello che riferiscono, sia chiaro.
Tu sei tesserato FPI?

Eh, fatti portare il foglio, perché sennò non se ne va fuori.

Sì, sono tesserato per la FPI.

Offline Raven81

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 1.076
  • K.Ar.Ma.: +905
  • Pratico: Quasi niente
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #17 il: Ottobre 30, 2016, 11:19:06 am »
+4
Aggiornamento al thread:

http://www.fpi.it/fpi/statuto-e-regolamenti.html

Regolamento AOB aggiornato al 7/5/2016:

Cito l'articolo 1 comma 8: "Possono essere tesserati gli atleti che provengono da altri sport da combattimento a condizione che sottoscrivano una dichiarazione di rinuncia alla loro pratica e presentino il record integrale delle competizioni a cui hanno partecipato ed i risultati conseguiti".
« Ultima modifica: Ottobre 30, 2016, 11:58:48 am da Raven81 »

Offline Tran Hung Dao

  • Guerriero
  • ****
  • Post: 2.768
  • Essere forti per essere utili
  • K.Ar.Ma.: +216
    • VOVINAM Viet Vo Dao a Milano - Un. VVVD Italia
  • Pratico: Vovinam Việt Võ Đạo
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #18 il: Ottobre 31, 2016, 16:54:16 pm »
0
Aggiornamento al thread:

http://www.fpi.it/fpi/statuto-e-regolamenti.html

Regolamento AOB aggiornato al 7/5/2016:

Cito l'articolo 1 comma 8: "Possono essere tesserati gli atleti che provengono da altri sport da combattimento a condizione che sottoscrivano una dichiarazione di rinuncia alla loro pratica e presentino il record integrale delle competizioni a cui hanno partecipato ed i risultati conseguiti".
Grazie Raven.
Da un lato è assurdo.. dall'altro potrebbe esserci il monitoraggio dei KO.. si preservano, prima che un atleta prenda un KO da qlch parte e non lo dichiari, e poi succede l'irreparabile sotto di loro.
Non so.. però a qs punto anche la Kick potrebbe fare la stessa cosa.. ma non è un Fed. ufficiale..

Offline xjej

  • Eroe
  • *****
  • Post: 4.059
  • K.Ar.Ma.: +2424
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #19 il: Novembre 01, 2016, 06:03:34 am »
0
Monitorare i ko, monitorare l' esperienza di gara.
Manderesti un tuo ragazzo al primo match assoluto di pugilato con uno che ha un match di pugilato e quaranta di thai a livello professionale?
www.isao-okano.com - Gracie Bergamo

Offline Tran Hung Dao

  • Guerriero
  • ****
  • Post: 2.768
  • Essere forti per essere utili
  • K.Ar.Ma.: +216
    • VOVINAM Viet Vo Dao a Milano - Un. VVVD Italia
  • Pratico: Vovinam Việt Võ Đạo
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #20 il: Novembre 01, 2016, 18:50:34 pm »
0
Monitorare i ko, monitorare l' esperienza di gara.
Manderesti un tuo ragazzo al primo match assoluto di pugilato con uno che ha un match di pugilato e quaranta di thai a livello professionale?
No, ma non lo saprai cmq.. nel momento che inizia a fare boxe non credo possano sapere esattamente chi era prima (a meno che non particolarmente famoso).. e cmq è una cosa che purtroppo spesso accade in alcune gare di sdc..
Nel campionato del mondo di vovinam del 2007 la russia portò atleti di Thai ecc semi proff.. era chiaro non fossero di vovinam.. e mi chiedo, se sei così forte, cosa vieni in un ambiente dove non si combatte solamente e non c'è professionismo.. vabbè.. in ogni caso, forti sotto aspetto fisico.. preparati, ma non vinsero così tanto, in quanto i regolamenti li penalizzarono un bel po'.. non lo hanno più fatto.
Cmq chi se li è trovati davanti ha avuto una esperienza intensa..

Il mio ragazzo cmq va a fare boxe come principiante ma con 14 anni di pratica e un po' di incontri alle spalle.. e un argento agli europei di Vovinam..nulla di che, ma più di un principiante.. ma cmq sarà trattato da principiate, ed essendo un principiante, non trovo corretto fargli firmare una cosa del genere.. non è che uno per essere agonista basta dire "voglio fare agonismo".. sai bene tu quanto ne passa.
Diciamo che la trovo alla fine un qlcs solo a favore loro.. anche poco legale forse..ma mi sto informando.. perchè forse ci sono dei precedenti.
L'insegnante di karate qui da noi è avvocato.. si sta informando, perchè cmq non conosce l'argomento.
Ma solo per sapere, sia chiaro.

Offline xjej

  • Eroe
  • *****
  • Post: 4.059
  • K.Ar.Ma.: +2424
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #21 il: Novembre 02, 2016, 00:34:41 am »
+1
Il punto è che un regolamento deve esser valido per tutti e mandare in media anche gli estremi ergo il ragazzo che con poca esperienza va a fare il primo incontro di pugilato viene indirizzato verso un avversario di pariesperienza.
Io ho alle spalle una gara di bjj, fatta "for fun" (mica troppo, mi usci una spalla) nel 2006 (?).
Mi fecero iscrivere a cinture bianche, non c'era alcuna normativa ai tempi.
Il primo incontro finì venti e qualcosa a zero.
Il poveraccio che magari si era fatto ore di viaggio, cazzi e mazzi per la sua magari prima gara a cinture bianche che ci ha imparato dall'incontro con me?
www.isao-okano.com - Gracie Bergamo

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #22 il: Novembre 02, 2016, 10:10:37 am »
+3
la FPI da qualche tempo con un comunicato ha stabilito che chi fà pugilato a livello agonistico non può gareggiare in nessun'altra disciplina affine  per nessun'altra federazione ,forse si riferivano a questo... bohhhh
vedi te se me lo vuoi fare in privato il nome,magari li conosco bene.
questo è stato fatto per tutelare i principianti...spesso maestri (che secondo me andrebbero squalificati) non dichiaravano le precedenti (o parallele) esperienze di combattimento del loro atleta....e quindi magari si trovavano con un dilettante di boxe al primo match di pugilato ma ad esempio i con 40 match di k1 ,affrontare un totale neofita del ring....con i risultati che potete ben immaginare.
è una questione di tutela della salute dei ragazzi.

Visto personalmente un match tra neofita totale e ragazzo di cui avevano dimenticato di dichiarare i 5 match i pugilato..era un match di kick ma e' stato solo una sequenza di diretti in bocca  :pla:




Comunque, per dare un consiglio un po' fuori dal coro...
Le palestre di thai e kick sono meno rigide a riguardo non avendo una federazione bulla.



Arrivo in ritardo di qualche giorno ma mi avevano girato questo da mandarvi:
Citazione
Nella Boxe FPI puoi competere solo con loro perché è messo come regola federale per essere iscritti.
Se ti iscrivi accetti le regole, se non ti piacciono ciao...

Molti competono di Boxe e altro (thai, kick, mma ecc..) fin tanto che non ti beccano o se sai che chiudono un occhio.

Il presidente Marchigiano FPI, ad esempio, ha diramato un comunicato dicendo che sapeva di gente che faceva il "doppio gioco" e che ricordava che se li beccavano era costretto a sanzionarli (anche con l'espulsone nei casi più gravi, che vuol dire anche niente più allenamenti, in teoria...)
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline Tran Hung Dao

  • Guerriero
  • ****
  • Post: 2.768
  • Essere forti per essere utili
  • K.Ar.Ma.: +216
    • VOVINAM Viet Vo Dao a Milano - Un. VVVD Italia
  • Pratico: Vovinam Việt Võ Đạo
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #23 il: Novembre 02, 2016, 12:10:08 pm »
0
Il punto è che un regolamento deve esser valido per tutti e mandare in media anche gli estremi ergo il ragazzo che con poca esperienza va a fare il primo incontro di pugilato viene indirizzato verso un avversario di pariesperienza.
Io ho alle spalle una gara di bjj, fatta "for fun" (mica troppo, mi usci una spalla) nel 2006 (?).
Mi fecero iscrivere a cinture bianche, non c'era alcuna normativa ai tempi.
Il primo incontro finì venti e qualcosa a zero.
Il poveraccio che magari si era fatto ore di viaggio, cazzi e mazzi per la sua magari prima gara a cinture bianche che ci ha imparato dall'incontro con me?
Ma io concordo con qs punto..è corretto, perchè quel quel ragazzo effettivamente avrà preso solo legnate, probabilmente sarà rimasto anche traumatizzato e magari ha smesso.. scusa, dico così perchè ne ho visti molti finire così per colpa di insegnati che mandano atleta a combattere dopo troppo poco e federazioni che non controllano queste cose.
Oltre al fatto che neppure a te è servita.. perchè se volevi combattere con un principiante magari lo trovavi in palestra da te..

Il discorso è.. ma alla fine controllano davvero?
Perchè secondo me funziona così..

Vedono che sei bravino e ti piace combattere.. ti organizzano qlch incontro con qlcn che sanno che è debole.. e che a meno che non muori prima, vinci per forza.. poi quando vedono che non fai il salto e trovano un altro, ti organizzano l'incontro con uno che li legna e CIAO CIAO.. lo dico perchè ho visto TANTISSIMI finire così.. però non nel pugilato, ma ambito Kick e soprattutto con gli eventi organizzati con un noto personaggio di Milano.

Offline Rev. Madhatter

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 14.967
  • Perchè pratichi?
  • K.Ar.Ma.: +6896
  • Pratico: CACC, but still Muay Thai inside.
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #24 il: Novembre 02, 2016, 12:29:48 pm »
+1
A Milano tende ad andare al contrario in un noto posto...

Se vedono che un ragazzino vuole combattere, e' incazzato e ha fisico dopo il primo periodo lo buttano nel corso agonisti base dove si mangia sacco per ore e sparring pesante, poi lo mandano al macello e se supera i primi match iniziano a seguirlo...
(e infatti hanno perso un paio di annate-minimo- di atleti per questo approccio IMHO)
Peccato che la stupidità non sia dolorosa.
(A. S. LaVey )

il test d'ingresso funziona così
"ISCRIVITI GRATIS
va bene
SONO CENTO €
ma avevate detto gratis
SONO PER LE SPESE DI SEGRETERIA ..."

se ti lamenti, non sei adatto ad essere munto, altrimenti cerimonia del the in arrivo e tutti col collo gonfio ad accoglierti

Offline happosai lucifero

  • Mietitore
  • ******
  • Post: 10.556
  • stracciamutande, stupido adolescente viziato
  • K.Ar.Ma.: +6571
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #25 il: Novembre 02, 2016, 15:16:36 pm »
+1
Vedono che sei bravino e ti piace combattere.. ti organizzano qlch incontro con qlcn che sanno che è debole.. e che a meno che non muori prima, vinci per forza.. poi quando vedono che non fai il salto e trovano un altro, ti organizzano l'incontro con uno che li legna e CIAO CIAO.. lo dico perchè ho visto TANTISSIMI finire così.. però non nel pugilato, ma ambito Kick e soprattutto con gli eventi organizzati con un noto personaggio di Milano.


stai dando per scontate un sacco di cose, francamente troppe per essere una federazione che non conosci. soprattutto stai dando per scontato il malaffare in un ambiente di cui non hai alcuna esperienza diretta, di cui ignoravi (e in parte forse ignori) persino le regole per il tesseramento. hai una sola informazione, pervenuta per interposta persona (dove per persona si intende qualcuno di altrettanto estraneo all'ambiente, e per di più pressoché adolescente), e già mi sembri sul piede di guerra. l'unico consiglio che vorrei darti è di cercare di vedere la cosa da un altro punto di vista: le regole che vuoi aggirare sono le stesse a cui è affidata la tutela del tuo ragazzino. fossi in te andrei a parlare con i responsabili della palestra, possibilmente lasciando a casa qualunque preconcetto e con la miglior disposizione d'animo possibile.
« Ultima modifica: Novembre 02, 2016, 16:10:40 pm da happosai lucifero »
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.

In quanto a educazione vado in culo a tanti

Offline Raven81

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 1.076
  • K.Ar.Ma.: +905
  • Pratico: Quasi niente
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #26 il: Novembre 02, 2016, 15:58:29 pm »
+1
Il mio ragazzo cmq va a fare boxe come principiante ma con 14 anni di pratica e un po' di incontri alle spalle.. e un argento agli europei di Vovinam..nulla di che, ma più di un principiante.. ma cmq sarà trattato da principiate, ed essendo un principiante, non trovo corretto fargli firmare una cosa del genere.. non è che uno per essere agonista basta dire "voglio fare agonismo".. sai bene tu quanto ne passa.
Diciamo che la trovo alla fine un qlcs solo a favore loro.. anche poco legale forse..ma mi sto informando.. perchè forse ci sono dei precedenti.
L'insegnante di karate qui da noi è avvocato.. si sta informando, perchè cmq non conosce l'argomento.
Ma solo per sapere, sia chiaro.

Possiamo discutere finché vuoi del "monopolio FPI", che però resta un dato di fatto, quindi mi sembra strano che ti appaia "poco legale" quando è la prassi in tutta Italia dopo quel recente cambio nel regolamento - quindi o mangi questa minestra oppure... poi, ti dirò, nemmeno a me piace e ci sono molte zone grigie, come diceva Mad poco sopra.
Quindi i controlli non è che siano proprio ferrei e spesso latitano.

Spesso i match di kick sono nascosti (a volte anche "nel bene", perché cambiando regolamento possono cambiare tante cose, soprattutto se parliamo di una manciata di match), ma in generale questa regola vale SOPRATTUTTO per i principianti, per tutelarli negli abbinamenti - nel pugilato dilettantistico in Italia i match delle riunioni ordinarie, oltre al regolamento e al record dei pugili, vengono organizzati sulla base di accordi tra maestri e la garanzia della "sicurezza" sta tutta nella bontà dei rapporti diplomatici tra le varie pugilistiche.
Es. "ho un 60kg bravetto, ma con il pugno leggero, ha solo 10 match di cui 5 persi... hai qualcuno con esperienza per farlo muovere, anche se pesa un po' di più non importa? però occhio, non voglio che si faccia male, perché tra 20gg ha i campionati regionali" - i match si organizzano così (è solo un esempio ovviamente). Raramente, se non nei tornei o con avversari dall'estero, capitano sorprese totali.

In generale al cambio di regolamento di sdc corrisponde un periodo di adattamento e chi è più adattato meglio al regolamento, fa meglio sul ring. Insomma, se è vero che quando combatti con qualcuno con regole a cui non sei abituato tendi a concedergli un margine di vantaggio, allora questa cosa mi pare particolarmente vera nel caso in cui si passi da uno sdc di calci&pugni a uno di soli pugni - tutto questo per dirti che l'esperienza nel Vovinam sarà di sicuro utile al tuo allievo, ma potrebbe essere forse più utile nella kick che nella boxe, quindi anche se dicesse che non ha mai combattuto ci potrebbe pure stare!  :whistle: :halo: :gh:
« Ultima modifica: Novembre 02, 2016, 16:01:51 pm da Raven81 »

Offline Raven81

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 1.076
  • K.Ar.Ma.: +905
  • Pratico: Quasi niente
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #27 il: Novembre 02, 2016, 16:03:37 pm »
0
le regole che vuoi aggirare sono le stesse a cui è affidata la tutela del tuo ragazzino.

Yesss!  ;)

Offline Takuanzen

  • Apprendista guerriero
  • ***
  • Post: 2.424
  • K.Ar.Ma.: +910
  • Pratico: Krav Maga (principiante), Yiquan e Taijiquan rielaborati e mixati in maniera personale
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #28 il: Novembre 02, 2016, 22:52:34 pm »
+1
Ciao a tutti. vi pongo questo quesito perchè voglio capire come comportarmi:
--
Un mio atleta sta andando a fare anche BOXE per completarsi, però qui gli faranno firmare un foglio dove dichiara che non potrà fare altre gare se non di pugilato con loro.
Ma sta cosa possono farla? Mica è un professionista pagato.
La trovo assurda. Io gli ho detto di non firmare, ma loro non ti allenano.
Chi ne sa?

Lui mi ha chiesto di fare pugilato e l'ho mandato in un centro qui in zona che ritengo sia valido, dato che in giro c'è tanta robaccia.. infatti ha provato della pseudo kick-k1 ed è scappato.. ha 14 anni di pratica di Vovinam e c'era un insegnante che manco sapeva calciare.. allora ha scelto, per mio consiglio, il pugilato.. perchè le gambe le allena da noi ampiamente.. però è venuta fuori questa cosa.

Lui qlch gara di boxe vuole farla, ma non precludersi altro, soprattutto non evitare le gare di Vovinam ecc...anche perchè lui vuole migliorare proprio per poter essere meglio nel vovinam dove spesso il pugilato è meno curato sugli atleti..

Che ne sapete?

Grazie

Ciao Tran,
posso comprendere il risentimento del tuo allievo se è uno a cui piacciono le gare, ma se vuole fare boxe solo per completarsi, non potrebbe seguire semplicemente un corso amatoriale e imparare le basi, senza fare gare. Tanto le fa già col Vovinam, se lo scopo è quello di migliorare la parte pugilistica.
Oppure, al contrario, dedicarsi unicamente alla parte non sportiva del Vovinam e darci dentro con le gare nel Pugilato (in cui però non ha la stessa esperienza)?
Avendo visto per esperienza, da persona che proveniva dalle arti marziali tradizionali e continuava a praticarle, quanto si allenavano gli agonisti di MMA in una piccola palestra di provincia, trovo difficile riuscire ad allenarsi da agonista in entrambe le discipline.  :)
 
« Ultima modifica: Novembre 02, 2016, 23:41:01 pm da Takuanzen »

Offline Tran Hung Dao

  • Guerriero
  • ****
  • Post: 2.768
  • Essere forti per essere utili
  • K.Ar.Ma.: +216
    • VOVINAM Viet Vo Dao a Milano - Un. VVVD Italia
  • Pratico: Vovinam Việt Võ Đạo
Re:Impedire di fare altro se non boxe... Domanda.
« Risposta #29 il: Novembre 03, 2016, 14:29:24 pm »
0
Non mi riferivo a FPI in questo caso ma a situazioni che conosco bene.. altrimenti avresti ragione al 100%.. mi sono forse spiegato male, sorry

Vedono che sei bravino e ti piace combattere.. ti organizzano qlch incontro con qlcn che sanno che è debole.. e che a meno che non muori prima, vinci per forza.. poi quando vedono che non fai il salto e trovano un altro, ti organizzano l'incontro con uno che li legna e CIAO CIAO.. lo dico perchè ho visto TANTISSIMI finire così.. però non nel pugilato, ma ambito Kick e soprattutto con gli eventi organizzati con un noto personaggio di Milano.


stai dando per scontate un sacco di cose, francamente troppe per essere una federazione che non conosci. soprattutto stai dando per scontato il malaffare in un ambiente di cui non hai alcuna esperienza diretta, di cui ignoravi (e in parte forse ignori) persino le regole per il tesseramento. hai una sola informazione, pervenuta per interposta persona (dove per persona si intende qualcuno di altrettanto estraneo all'ambiente, e per di più pressoché adolescente), e già mi sembri sul piede di guerra. l'unico consiglio che vorrei darti è di cercare di vedere la cosa da un altro punto di vista: le regole che vuoi aggirare sono le stesse a cui è affidata la tutela del tuo ragazzino. fossi in te andrei a parlare con i responsabili della palestra, possibilmente lasciando a casa qualunque preconcetto e con la miglior disposizione d'animo possibile.

Dopo rispondo agli altri... scusate.. non ho tempo e sono stato travisato forse.
Ciao
« Ultima modifica: Novembre 03, 2016, 14:31:15 pm da Tran Hung Dao »