Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Bjj - Analisi di una situazione di standup  (Letto 440 volte)

Offline xjej

  • Eroe
  • *****
  • Post: 4.059
  • K.Ar.Ma.: +2424
Bjj - Analisi di una situazione di standup
« il: Ottobre 31, 2016, 15:06:09 pm »
+5
Casomai a qualcuno potesse interessare, lavoro fatto per il corso di judo per bjj che tengo e quindi con alcune "premesse tecniche".



Ciao a tutti, post supernoioso per chi avesse visto il video dell'ipponseoinage al polaris4. minuto 56 ( metterò il link in commento).
Tre strisce di sequenza esemplificative di un sacco di concetti che abbiamo visto di recente, in positivo e negativo.


Bianco in guardia SINISTRA, Blu in guardia DESTRA.
Premesso che non posso garantire che sia la guardia normale di entrambi lo darò comunque come assodato.
Con questa premessa, la direzione di movimento del blu non è corretta poiché si muove in senso orario, a favore della linea ipotetica di attacco dell'avversario e senza puntare al controllo del lato forte del bianco (che sarebbe la spalla sinistra).
Da questo movimento deriva un tentativo di attacco alle game simil DL che non è buono per diversi fattori: in primis il bianco per conseguenza del movimento orario del blu tende ad esser molto laterale e ad allontanarsi molto con la gamba destra. In secondo luogo la partenza dell'attacco è in ritardo sul tempo, quando la gamba avanti è scarica e facilmente riposizionabile.
Sull'esecuzione c'è ovviamente troppa distanza e manca del tutto l'entrata in penetrazione tant'è che il bianco schiva facendo dei semplici (e pericolosi) passetti all'indietro. Da notare che per quanto le spalle del bianco fossero rimaste un po' alte (magari anche per aver valutato l'attacco non pericoloso) il braccio era già basso e pronto a difendere.

Il blu, per motivo ignoto, decide di cambiare guardia e tenere avanti la sinistra. Il bianco comincia un lento ma costante lavoro volto a far avanzare il blu per preparare l'attacco.
Ad un certo punto il bianco prende al bavero, presa resa sicura dall'aver buon controllo sul braccio sinistro del blu e dal lavoro di trazione costante. Notare che il blu accetta la situazione e lascia il braccio sinistro alto, esterno e senza utilizzo.
Si arriva in una situazione nella quale il blu molla tutte le prese senza andare a rompere quella del bianco e continuando a subire il lavoro di "trazione".

Resosi probabilmente conto della pessima idea il blu cerca di recuperare e bloccare la spalla forte del bianco. Quest'ultimo afferra il polso e tiene il controllo evitando il blocco.
Da questa situazione parte il seoinage del bianco che gira le spalle in senso orario facendo avanzare l'avversario. Il blu non tenta nemmeno di parare portando indietro la spalla sbagliata (la destra), avendo gamba sinistra e braccio sinistri allungatissimi ed essendo completamente squilibrato in avanti. Invece prova ad aggrapparsi alla schiena del bianco sperando di riuscire a tenere il contatto durante la proiezione.
Il resto lo conoscete meglio di me

Video relativo:
« Ultima modifica: Ottobre 31, 2016, 15:11:40 pm da xjej »
www.isao-okano.com - Gracie Bergamo

Offline Bingo Bongo

  • Guerriero
  • ****
  • Post: 2.768
  • K.Ar.Ma.: +1167
  • Pratico: Arti Marziali
Re:Bjj - Analisi di una situazione di standup
« Risposta #1 il: Ottobre 31, 2016, 17:45:08 pm »
0
Molto interessante e bella spiegazione.
Ma il blu che non sembra uno di primo pelo non si rendeva conto di infilare una cazzata dietro l'altra?

Per quanto riguarda il lato forte del bianco è sempre il lato avanzato? Quindi la regola è spostarsi verso l'esterno del lato forte?

Offline xjej

  • Eroe
  • *****
  • Post: 4.059
  • K.Ar.Ma.: +2424
Re:Bjj - Analisi di una situazione di standup
« Risposta #2 il: Novembre 01, 2016, 06:01:49 am »
0
Lottano poco o nulla in piedi, il vantaggio che ne deriva è limitato e al solito la coperta è corta.
Di massima si cerca di andar in direzione del lato forte dell' avversario per prendere una manica o un bavero e controllarlo guadagnando vantaggio.
NEgli sport di lotta preferenzialmente il lato forte è avanzato.
www.isao-okano.com - Gracie Bergamo